Catania

Catania, diversi feriti per botti di Capodanno: amputata la mano a un uomo

Foto di repertorio.
Registrati diversi feriti a Catania per l'uso di fuochi e botti pericolosi. Tra i casi più gravi, un 43enne al quale è stata amputata la mano.

Sono rimasti inascoltati gli appelli pronunciati dai diversi sindaci italiani che vietavano l’uso di fuochi d’artificio e botti pericolosi per il giorno di Capodanno. Anche la città di Catania non fa eccezione: sono stati registrati una decina di feriti.

Tra questi, c’è anche un uomo al quale è stata amputata una mano. Il quarantenne avrebbe acceso una bomba carta a Librino, quartiere catanese, ferendosi gravemente.

Coinvolto anche in un importante intervento un altro uomo, al quale i chirurghi del Cannizzaro avrebbero cercato di ricucire tre dita.

Gli altri feriti avrebbe riportato escoriazioni e piccole bruciature, che sono state poi medicate. Tra le vittime, anche un quattordicenne che ha avuto un trauma contusivo all’occhio.

Solo pochi giorni fa, anche il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, aveva invitato i cittadini a rispettare il divieto di accendere botti e fuochi pericolosi.