Società

DiscoverEU: l’iniziativa per girare gratis l’Europa valida per i 18enni

L'unione Europea, finanzia ai giovani di 18 anni la possibilità di girare per i Paesi dell'Unione per meglio conoscere le realtà che li circondo e di cogliere le opportunità che la stessa offre, oltre a consolidare una comune identità europea.

Per iniziativa del Parlamento Europeo, i giovani cittadini di 18 anni, cioè nati tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2000 possono esplorare l’Europa partecipando a DiscoverEU, un progetto che consente di viaggiare gratuitamente per gli Stati membri nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019 in massimo 4 Paesi per partecipare ai numerosi eventi organizzati, il tutto pagato dall’Unione Europea.

Il biglietto è generalmente valido per i viaggi in treno, ma c’è la possibilità di prendere altri mezzi come autobus e traghetti, ed in casi eccezionali quando non ci sono altri mezzi anche l’aereo, per far partecipare i giovani anche da aree isolate o isole.

Per poter partecipare, bisogna effettuare l’iscrizione online sul portale dedicato DiscoverEU dalle ore 12 di giovedì 29 novembre fino alle ore 12 di martedì 11 dicembre e rispondere a 5 domande a risposta multipla su tematiche europee più una domanda suppletiva che consentirà alla Commissione di elaborare una graduatoria in caso di eccesso di domande.

Per poter partecipare occorrono i seguenti requisiti:

  • avere 18 anni, cioè essere nati tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2000;
  • avere la cittadinanza in uno degli Stati membri;
  • avere il passaporto o un documento d’identità valido;
  • la partenza deve avvenire da uno degli Stati membri
  • il viaggio deve essere di almeno 1 giorno e di max 30 giorni;
  • il viaggio è compreso tra le date del 15 aprile e il 31 ottobre 2019;
  • si è diretti in uno degli Stati membri;
  • disponibilità a diventare un ambasciatore DiscoverEU.

 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.

Altro... discovereu, europa, giovani 18 anni, opportunità, parlamento europeo
Università, italiani pagano più tasse ma hanno meno sussidi dei colleghi europei

L'Italia ancora una volta non regge il confronto con la maggior parte dei Paesi europei, in ambito di tasse universitarie...

Sicilia offre nuovi posti di lavoro: Catania tra le prime città del Sud per contratti previsti

Le imprese siciliane sono pronte ad offrire nuove opportunità di lavoro: si prevede una quantità rilevante di assunzioni entro la...

Chiudi