Società

Giornata nazionale vittime della strada: incontri nelle scuole di Catania 

Un momento significativo per ricordare coloro che hanno lasciato la propria vita sulle strade italiane: tanti gli eventi per sensibilizzare i giovani anche a Catania e provincia. 

In seno alle celebrazioni per la “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada” la Sezione Polizia Stradale di Catania ha organizzato per i prossimi giorni degli incontri con alcuni istituti scolastici della provincia catanese. In particolare, il progetto ha coinvolto l’Istituto P.S.S.E.O.A “Karol Wojtyla” di Catania con un incontro previsto per il 22 novembre alle 9.30. La “Giornata nazionale in memoria delle vittime della strada” è stata fissata ufficialmente per la terza domenica di novembre, pertanto, quest’anno si è svolta domenica 18 novembre. Le commemorazioni, tuttavia, non si sono fermate alla sola giornata ma continueranno ancora per qualche giorno.

Lo scopro principale è quello di sensibilizzare i giovani sul valore della vita, cercando di far prendere coscienza sulla gravità delle lesioni che possono derivare dall’inosservanza delle regole del Codice della Strada. La Polizia Statale mira, infatti, a dissuadere i giovani da tutte quelle condotte di guida non sempre consapevoli e responsabili, dovute ad esempio all’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti o all’uso del cellulare mentre si è alla guida.

Questi incontri, in generale, nascono proprio a fronte del preoccupante aumento del numero di vittime della strada registrato in particolare nell’ultimo anno. Saranno inoltre ampliati i servizi di vigilanza stradale con maggiori controlli sull’efficienza dei veicoli e dei comportamenti dei conducenti, oltre che favorire una più attenta pianificazione, progettazione e costruzione delle strade. A livello locale, dal primo gennaio 2018 a oggi, la Sezione Polizia Stradale di Catania ha registrato 101 incidenti stradali con lesioni alle persone e 105 con solo danni a cose. Tra gli incidenti nessuno è stato mortale.

Negli anni precedenti, tuttavia, sulle strade della provincia di Catania hanno trovato la morte diverse persone, anche molto giovani. Ricordiamo la tragedia di Ornella Condorelli, una giovane studentessa di Medicina, morta a Biancavilla in un incidente stradale tra l’auto in cui era passeggera e un altro mezzo. Altro giovane vittima della strada è Danilo Di Majo, travolto mentre attraversava le strisce pedonali sulla Circonvallazione di Catania: l’identità del suo pirata rimane tuttora ignota.