Università

Medicina: voti più alti per i laureati del nord alla specializzazione

Un'associazione di giovani medici ha creato una classifica delle università che si basa sui punteggi ottenuti dai candidati al test per entrare alle scuole di specializzazione 

Sulla base dei risultati del recente esame di ingresso nelle scuole di specializzazione, l’Associazione liberi specializzandi ha creato una classifica prendendo come riferimento il voto medio dei candidati nella prova. I voti migliori sarebbero quelli degli studenti provenienti dalle Università del nord e del centro, mentre gli studenti del sud hanno ottenuto punteggi più bassi rispetto alla media. Catania, in particolare, si è posizionata al trentaseiesimo posto su quarantuno atenei, seguita dall’Università di Messina e preceduta dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli.

Da alcuni anni, la selezione per entrare in una scuola di specializzazione è su scala nazionale, dunque, tutti i giovani medici devono sostenere lo stesso esame. Si tratta di un test costituito da 140 domande multiple choice, con 5 possibilità di scelta. Gli aspiranti sono chiamati a esprimere la loro preferenza per le sedi di loro interesse e per le scuole, scegliendone un massimo di tre tra quelle disponibili. I posti vengono assegnati sulla base della graduatoria finale. Lo scorso luglio si sono presentati all’esame dodici mila candidati per circa la metà dei posti.

La classifica creata dall’Associazione liberi specializzanti ha preso in esame le votazioni di circa il 78% dei candidati e per raccogliere i dati sono stati incrociati i voti pubblicati nella graduatori generale dell’esame e le università di provenienza dei candidati, disponibili negli albi degli ordini dei medici. In seguito, l’Associazione liberi specializzandi pubblicherà una graduatoria più completa basata su oltre il 97% dei candidati. Considerata l’ampiezza del campiono già esaminato, tuttavia, le posizioni in classifica sembrerebbero destinate a non cambiare molto.

Ecco la classifica ottenuta prendendo in considerazione il 78% dei candidati:

Milano “Vita-Salute San Raffaele” 101,41
Roma “Campus Bio-medico” 97,05
Università degli studi di Udine 96,73
Università degli studi di Verona  94,67
Università degli studi di Milano – Bicocca 94,04
Università degli studi di Milano 93,19
Roma “Università Cattolica Sacro Cuore” 92,96
Università degli studi di Salerno 92,67
Piemonte orientale Amedeo Avogadro 92,39
Ancona – Politecnica delle Marche 92,39
Milano – Humanitas 91,31
Università degli studi di Trieste 91,28
Università degli studi di Padova 90,89
Università degli studi di Torino 90,72
Varese “Università dell’Insubria” 88,85
Università degli studi di Parma 88,41
Università degli studi di Brescia 88,37
Università degli studi di Pisa 88,37
Napoli Federico II 88,35
Università degli studi di Firenze 87,18
Università degli studi di Bologna 86,88
Università degli studi di Modena e Reggio emilia 86,26
Università degli studi di Pavia 86,12
Roma “La Sapienza” 85,95
Università degli Studi di Genova 85,93
Università degli Studi di Perugia 84,90
Università degli Studi di Siena 84,88
Università degli Studi di Catanzaro 84,57
Università degli Studi del Molise – Unimol 83,44
Roma – Tor Vergata 83,13
Università degli studi di Ferrara 82,73
Bari – Aldo Moro 82,48
Chieti – Gabriele D’annunzio 81,92
Università degli studi di Cagliari 80,58
Campania Luigi Vanvitelli 80,38
Università degli studi di Catania 80,01
Università degli studi di Messina 78,75
Università degli studi dell’Aquila 78,24
Università degli studi di Palermo 77,09
Università degli studi di Sassari 75,87
Università degli studi di Foggia 75,42

Da TWITTER

A #Catania apre #WonderLAD, la casa per piccoli malati oncologici e le loro famiglie https://catania.liveuniversity.it/2019/11/16/catania-wonderlad-casa-bambini-tumore/

UNICT - Priolo invita gli studenti: "Iniziative dal basso verranno sempre ascoltate" https://catania.liveuniversity.it/2019/11/16/unict-priolo-comunicazione-studenti-universita/ via @liveunict

Load More...