Catania

World Press Photo 2018: foto-reporter catanese conquista secondo posto

Considerato come l'evento mondiale per eccellenza dedicato alla fotografia free-lance, il World Press Photo 2018 ha visto, tra i premiati, il fotografo catanese Alessio Mamo, autore dello scatto "Manal, War Portraits".

I tragici effetti della guerra, ritratti in un’istantanea macabra quanto reale: il volto di una innocente bambina irachena di undici anni, colpita al volto dalle schegge di un missile esploso a Kirkuk, coperto da una maschera per proteggere la pelle a seguito di un intervento ricostruttivo. È questo il drammatico soggetto dello scatto di Alessio Mamo, foto-reporter catanese che si è aggiudicato il secondo posto – a livello internazionale – nella categoria “People” del World Press Photo 2018, la manifestazione più importante per fotografi affiliati all’ambito del giornalismo. Tanta l’emozione per il giovane, già selezionato tra i finalisti del concorso e che vanta una serie di interessanti collaborazioni internazionali con agenzie quali Nazional Geographic, Le Monde, L’espresso, The Guardian.

Tanta l’emozione, tanto per la giuria, quanto per il premiato. La foto, che documenta le drammatiche condizioni dei paesi medio – orientali dilaniati dalle guerre, sarà esposta prossimamente a Palermo ed insieme ad essa, nella mostra dedicata a Palazzo Bonocore, potrà essere ammirata quella del vincitore internazionale Ronaldo Schemidt dal titolo “Venezuela Crisis”.


Leggi anche Alessio Mamo, il catanese finalista al WPP: “Amo la mia città, ma ne soffro la mentalità poco aperta”

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.