News

Spotify: stop alle app craccate, a rischio gli account

Spotify invia avviso agli utenti che utilizzano app craccate: rischio cancellazione per gli utenti.

Non poter ascoltare la canzone che si preferisce all’interno di una playlist è qualcosa di odioso. Per questo, molti utenti optano per l’account Premium di Spotify, tramite si può pagare una cifra per poter disporre di diverse funzionalità.

Alrti utenti hanno, però, deciso di utilizzare versioni craccate della famosa app di streaming musicale: l’obiettivo è trasformare un account gratuito in uno a pagamento senza pagare. Spotify è intervenuto adottando il pugno di ferro contro chi sgarrava. Ha scovato chi possedeva app craccate confrontando account e opzioni disponibili. Molti utenti hanno ricevuto un’email d’avviso dell’app ufficiale, che annunciava di aver rilevato un’attività anomala. Dopo questa prima segnalazione, gli utenti verranno cancellati dal sistema.

Online sono disponibili moltissime app craccate, con al seguito tutorial che spiegano come scaricarle e utilizzarle.

Da TWITTER

Potremmo definire le Biblioteche riunite “la Cappella Sistina del sapere”.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Al centro del Chiostro di Levante è incastonato uno spettacolare “Caffeaos”, cioè “CoffeeHouse”, dove i monaci prendevano il caffè.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

I primi passi dentro il Monastero sono accompagnati da uno scalone d’onore: bianco e accogliente, con un’architettura e geometrie impressionanti.
#Meraviglie #Rai1 @ComunediCatania @monasteroct @liveunict

Load More...