Attualità

Studentesse minorenni molestate fuori e dentro la scuola: arrestato insegnante

Ancora un drammatico caso di violenza sulle donne, scoperto dai Carabinieri: a essere coinvolto un insegnante ed alcune ragazze, tutte minorenni.

La piaga della violenza sessuale, in Italia, arriva anche a scuola: colpevole, stavolta, un insegnante di 65 anni che, al termine di indagini condotte dai Carabinieri, è stato tratto in arresto. Succede in Emilia Romagna, a Castelnuovo Monti e a esserne vittime sono studentesse minorenni, tra cui anche una quattordicenne. Nel “curriculum” dell’uomo vi sarebbero messaggi a sfondo sessuale, appostamenti ai danni di ragazzine e rapporti sessuali, anche sadomaso; il bersaglio preferito erano le giovani alunne della scuola in cui il docente teneva corsi extra-scolastici.

Le indagini erano scattate, da tempo, a seguito di un continuo vociferarsi, nell’ambiente scolastico, di episodi tutti imputati al 65enne, che era solito provocare le proprie vittime con messaggi erotici, per poi aspettarle all’interno della scuola: una di queste ha infatti riferito di aver timore di poter incrociare l’aggressore nei bagni scolastici mentre un’altra, giovanissima, avrebbe raccontato di aver subito violenza in un casolare in cui l’uomo l’aveva condotta senza alcun preavviso. Una storia tragica, che si aggiunge a tante altre pagine nazionali e che porterebbe a porsi qualche necessario interrogativo a proposito della validità del personale in seno alle scuole.

Rimani aggiornato