Scuola

Concorso docenti 2018: necessario B2 di inglese per i futuri insegnanti?

Si attende il bando di concorso docenti 2018 per gli abilitati. Tra i prerequisiti fondamentali la conoscenza della lingua inglese. 

 

Attesa la pubblicazione del bando di concorso docenti 2018 riservato agli abilitati. Il concorso per i non abilitati, invece, si terrà entro marzo. Competenza specifica, e che sarà caratteristica fondamentale nei concorsi a seguire e in tutti quelli della pubblica amministrazione, è quella che riguarda il possesso delle conoscenze di lingua inglese.

Oltre alla conoscenza della lingua inglese, durante la prova orale si esaminerà la competenza di natura metodologiaco-didattica riguardante la classe di corso e si effettuerà un test sulle competenze acquisite in lingua inglese. Queste, le informazioni riportate dal Miur, il quale afferma nel decreto ministeriale che “la prova orale si svolge su tutte le discipline della classe di concorso per la verifica delle competenze in lingua straniera e informatiche”.

Importante, a tal proposito, è il decreto Madia, con il quale l’obbligatorietà della lingua inglese fra le competenze di base per la partecipazione ai concorsi pubblici è stata considerata indispensabile.“Previsione dell’accertamento della conoscenza della lingua inglese e di altre lingue, quale requisito di partecipazione al concorso o titolo di merito valutabile dalle commissioni giudicatrici, secondo modalità definite dal bando anche in relazione ai posti da coprire” è quanto viene riportato dal Testo Unico del Pubblico Impiego (D.Lgs. 65/2017).

Da specificare è che il livello di conoscenza della lingua inglese sarà certificato dal bando specifico. Nel caso del concorso docenti 2018 si scoprirà il requisito d’accesso per la lingua inglese quando verrà pubblicato il bando.

I candidati dunque, dovranno prepararsi con scrupolosità e ripassare, o studiare, la lingua inglese se non vorranno trovarsi impreparati.