Attualità

Disorganizzazione nella movida catanese: veicoli attraversano zone chiuse al transito

Caos nel centro storico di Catania, dove le strade chiuse al transito vengono comunque attraversate da auto e scooter. Una disorganizzazione totale per la movida catanese.

Succede tutto questo nel centro della città, dove l’amministrazione non riesce a gestire il traffico che attraversa zone chiuse al transito di veicoli. Un’aria di profondo caos che investe tutta Catania, che rovina la magia del centro storico per i turisti. A segnalare tale situazione è il Fipe Confcommercio, che ha richiesto all’amministrazione una nuova organizzazione, prestando massima attenzione e monitoraggio del centro di Catania.

Ad essere segnalata è anche la mancanza di transenne, nelle zone chiuse al transito di veicoli, per deviare il traffico, verso strade aperte; assenza che mette a rischio la sicurezza dei pedoni. Nel problema sicurezza rientra anche la questione della collocazione dei “concerto caffè”. Ma il Fipe, segnala anche maggiore monitoraggio nei locali del centro, che si trasformano in mini-discoteche, senza un’autorizzazione. Non solo, ma il monitoraggio ha di mira soprattutto il controllo per la vendita di alcool ai minori.

Caos che pesa sulle spalle degli imprenditori, che investono nella stagione estiva per far vivere, alle persone, la magia del centro storico di Catania, con la sua movida, che in Estate si fa sempre più ricca e più affollata. Pertanto, la Fipe ha richiesto un incontro con l’amministrazione, per organizzare meglio tutta la situazione.