Altro

INSTAGRAM – La classifica degli hashtags più utilizzati

Instagram, un’app che dice tutto già dal suo nome: l’atto di registrare qualcosa in questo momento, quasi un’istantanea virtuale. Reduci del successo di Facebook, dei likes alle foto che certamente gratificano l’autore dello scatto e della popolarità inaspettata derivata dall’uso dei social, è difficile sottrarsi al fascino di questa applicazione.

Gratuitamente scaricabile dallo Store degli smartphone di qualsivoglia sistema operativo, anche solo per curiosità il nostro pollice si trova a sfiorare la voce Scarica”. Fino a qui tutto bene. Dopo aver effettuato la registrazione, possibile anche tramite Facebook, ci ritroviamo dinanzi agli occhi un’interfaccia minimal, basata sui colori neutri bianco e nero, una fotocamera in alto a sinistra, un segno di aggiunta (+), contornato da un cuore e una lente d’ingrandimento. Ai due poli opposti una casetta, la classica Home, e un omino che ci rimanda al profilo personale.

Sulla Home, appunto, ospitiamo le foto caricate dai profili Instagram che seguiamo e a cui possiamo far notare quanto la foto ci piaccia cliccando due volte su di essa oppure sul cuore subito sotto la foto, possiamo anche decidere di lasciare un commento tramite l’apposita nuvoletta che ricorda tanto le vignette dei fumetti, oppure inviare quella foto a qualcuno tramite un simbolo che ripropone gli aeroplani che i papà realizzano con un foglio di carta perché i loro figli li facciano volare in alto. Tutto molto intuitivo.

Ma per diventare popolari su Instagram basta davvero così poco? La risposta non può che essere negativa. Esistono, però, dei metodi per acquisire maggiore notorietà tra gli instagrammers e consiste nell’uso dei famosissimi hashtags. Come? Semplicissimo! Sarà sufficiente inserire il cancelletto # prima delle parole, così da rimandare quella foto alla sua categoria di riferimento.

Per esempio, se fotografiamo una torta, uno degli hashtag che ci viene subito in mente è #dessert oppure, se si tratta di una torta realizzata con una base di biscotti e formaggio spalmabile, scriveremo direttamente il nome #cheesecake e coloro che ricercano per categorie le foto su Instagram troveranno anche la nostra foto. Si crea così un collegamento attivo, infatti è molto frequente l’utilizzo dell’hashtag #followme, che invita altri instagrammers a seguirci. La novità di Instagram rispetto ad altri social consiste nella possibilità di creare hashtag globali che legano più storie e più hobbies tra persone anche molto distanti. Chi si interessa di fitness troverà ciò che cerca tramite gli hasthag più vicini a questa categoria, chi è appassionato di cucina si potrà sbizzarrire con le ricette altrui, anche di arte culinaria diversa da quella del proprio paese, e così per tutti i settori di interesse degli utenti.

Tra gli utenti di Instagram non mancano nemmeno le aziende, che hanno trovato nel proprio profilo l’opportunità di farsi pubblicità e promuovere l’azienda praticamente a costo zero. Il trucco per riuscire ad attirare migliaia di seguaci, ammiratori e potenziali clienti, dunque, sta nel trovare hashtag appropriati al proprio business.

Di seguito una classifica degli hashtag più utilizzati:

#HASHTAGFOTO#HASHTAGFOTO
Love959 120 867Instagood443 694 685
Me389 872 455Follow356 093 277
Cute352 178 102Followme345 847 774
Photooftheday335 444 726like132 742 280
Happy319 162 334Beautiful306 080 121
Girl275 359 474Picoftheday243 292 663
Selfie295 959 391Summer229 225 501
Instadaily213 813 985Fun227 031 746
Friends229 855 130Igers195 251 817
Food188 033 279Follow4follow185 605 123

A proposito dell'autore

Carmen Romeo

27 anni di passione per la scrittura. Dinamica, intraprendente e affascinata dagli studi umanistici. In grado di trasformare momenti vissuti in indelebili ricordi con la sua reflex. Da Comiso a Catania, amante dei viaggi e grande sognatrice, resta sempre sul pezzo.