Università di Catania

La professione di chimico? Un jolly per l’innovazione

Quali sono gli sbocchi professionali per chi vorrebbe iscriversi in Chimica e corsi affini? Ecco l’indagine di Federchimica sull’occupazione. 

professione chimico

Immaginare un chimico all’interno di un laboratorio è abbastanza comune. In molti forse non sanno che marketing, salute, sicurezza, produzione, logistica e gestione delle normative sono alcuni tra i settori che necessitano di questa figura professionali. La ricerca e lo sviluppo all’interno di un laboratorio può quindi essere solo uno degli aspetti professionali di chi intraprende questo corso di studi.

I chimici sono diventati indispensabili nell’ambito della produzione eco-sostenibile, dell’alimentazione e per lo sviluppo di nuovi farmaci.

A confermarlo è Federchimica, la Federazione italiana dell’industria chimica che ha deciso di promuovere la campagna “Chimica, una buona scelta“. Insieme al Piano Lauree Scientifiche, l’idea di Federchimica è quella di puntare nuovamente i riflettori sulla figura del chimico. A sostegno di ciò, intervengono anche i dati di AlmaLaurea, secondo cui i laureati di secondo livello in questo settore guadagnano 1.538 euro netti mensili.

Speciale Test Ammissione