Attualità Cronaca Eventi Politica Società Sport Università di Catania

CATANIA – Gli eventi più importanti del 2015

Il 2016 è alle porte ed anche la nostra città può tirare le somme di ciò che è stato. Ecco una super sintesi mese per mese di alcuni degli episodi nostrani che hanno segnato positivamente o tristemente il territorio catanese.

catania fuochi

Raccontare il 2015 a Catania in poche parole è decisamente impossibile, ma riflettendoci ci sono immagini e parole, flashback, che ci riportano alla mente gli eventi più importanti dell’anno che sta finendo. Ognuno farà una selezione differente per gli aspetti personali, eppure, allo stesso tempo, emergeranno convergenze anche nelle più banali discussioni tra amici e parenti nella notte di Capodanno che ci attende.

Leggi anche Gli eventi più importanti del 2015 nel mondo

Gennaio 2015 – Cominciamo con il gelido gennaio, aggettivo non casuale, perché proprio una grandinata “shock” ha invaso via Etnea ed in un nostro articolo abbiamo riportato le foto spettacolari degli studenti all’Università. Lo shock autentico è però quello dello strage di Charlie Ebdo a Parigi e la nostra città scende in piazza qualche giorno dopo in segno di solidarietà e contro ogni forma di repressione alla libertà d’informazione. L’allarme terrorismo diviene costante e all’Aeroporto Fontanarossa il 22 gennaio è arrestato un albanese con documenti falsi e foto con in mano un kalashnikov nella sua pen drive.

Febbraio 2015 – La tradizione anima Catania nei primi giorni di febbraio, si onora la santa patrona Agata e come ogni anno i catanesi si riuniscono per le celebrazioni. Un pianto che non c’è scuote le cronache nazionali: la tragedia della piccola Nicole, la neonata per la quale non si trova un posto letto negli ospedali cittadini muore in ambulanza. La malasanità siciliana spinge alle dimissioni l’Assessore regionale Lucia Borsellino.

Marzo 2015 – Successo indiscusso per la Notte dei Musei del 14 marzo, evento che ha raccolto studenti e cittadini tra i luoghi più belli della nostra città. Amore per la cultura, curiosità e importanza di viaggiare sono i valori per combattere l’ignoranza; quest’ultima è l’arma in mano ai terroristi che compiono una strage al Museo del Bardo in Tunisia uccidendo 22 persone fra cui 4 italiani. Catania proclama il lutto cittadino, Orazio Conte, vittima insieme ai 3 connazionali, era di origine catanese.

Aprile 2015 – L’immagine più toccante è quella delle salme giunte al porto cittadino, sono 28 migranti che non ce l’hanno fatta. La sconvolgente strage del Canale di Sicilia, dal numero di dispersi più alto mai registrato (fra 700 e 900) risveglia le coscienze dei governi europei, è necessario attivare missioni congiunte che aiutino i barconi della speranza. Immagine totalmente diversa, ma sempre poco felice, è quella del crollo di un viadotto sulla Palermo-Catania, quando infrastrutture sicure e durature?

Maggio 2015 – Vogliamo ricordare la Primavera di maggio con i 30.000 partecipanti ad una delle manifestazioni più riuscite organizzata negli ultimi anni: il Corri Catania. La solidarietà vince ancora una volta!

Giugno 2015 – Anche questo mese si distingue per un evento capace di attirare migliaia di visitatori. l’ETNACOMICS  (ben 61 mila presenze e tanti youtubers famosi a livello nazionale)  già si prepara già alla prossima edizione.

Luglio 2015 – L’anticiclone Flegetonte, il caldo africano che ha investito la penisola italiana,  fa boccheggiare i catanesi. Ma non è il solo a lasciare col fiato sospeso… Ci pensa il Calcio Catania, colpito dallo scandalo delle scommesse fatte dal Presidente Pulvirenti. In agosto la Procura Federale Nazionale sentenzierà la retrocessione in Lega Pro e -12 punti.

Agosto 2015 – L’opinione pubblica è scossa dall’omicidio per rapina ai danni di due anziani di Palagonia. L’assassino è un immigrato arrivato in Sicilia insieme a tanti altri davvero disperati. Nello stesso mese Unict scende in campo per la salvaguardia del patrimonio culturale mondiale e per la Pace, viene infatti lanciata una petizione in cui si sottolinea anche il valore morale dei luoghi del passato che parlano all’oggi.

Settembre 2015 – Si sa, settembre è un mese di “ripresa”. Tra un’eclissi di Luna e un nubifragio che quasi devasta via Etnea, ricominciano a pieno le attività del nostro Ateneo.

Ottobre 2015 – L’autunno è ormai arrivato e con lui le tante allerte meteo che si susseguono nelle settimane di ottobre, fra gioia, disagio o indifferenza di studenti e lavoratori. Ma non siamo indifferenti all’ennesimo femminicidio che si consuma a Nicolosi : Giordana Di Stefano, 20 anni e madre di una bimba di 4, è accoltellata dall’ex compagno e padre di sua figlia  precedentemente denunciato per stalking. Come lei e prima di lei Stefania Noce, alla quale abbiamo dedicato diversi articoli.

Novembre 2015 – Gli attentati del novembre parigino ci toccano direttamente, è difficile non sentire qualcuno che dica “sì io ho un amico a Parigi”, “io una zia” ecc. e allora Pray for Paris, Pray for the World raduna tanti cittadini, soprattutto raduna diverse etnie: musulmani e cristiani pregano insieme per la Pace. Troverete i video nel nostro sito.

Dicembre 2015 – Di questo ultimo mese si sceglie di ricordare un magnifico e pericoloso spettacolo che la nostra terra ci regala: l’Etna, unico vulcano attivo più alto d’Europa, nostro cuore vitale.  Con la stessa energia ci accingiamo ad affrontare il 2016… a Catania!