Altro Attualità News Politica Società

CATANIA – Ztl Bellini:a breve avvio del sistema di videosorveglianza

piazza belliniIl sistema basato sul rilevamento delle targhe con conseguente multa elettronica sembra essere quasi terminato. Da un anno, ormai, si attende il completamento di questo progetto sperimentale, che al momento coprirebbe due varchi della Ztl “Bellini”, ossia il perimetro attorno a piazza Bellini. Quotidianamente si registrano in questa zona accessi irregolari di veicoli non autorizzati, con particolari problemi nelle ore “calde” della movida catanaese.

«Siamo quasi pronti per terminare la sperimentazione e avviare i controlli effettivi con la videosorveglianza – spiega il vicecomandante dei Vigili urbani Stefano Sorbino a “La Sicilia” – previa comunicazione ai cittadini che saranno avvertiti, contiamo entro l’anno di rendere operativo il sistema, cominciando dai due varchi di via Sant’Agata e via Landolina dove abbiamo da tempo installato due telecamere». Aggiunge ancora il vicecomandante: «Ci sono stati dei problemi tecnici per consentire al nuovo sistema di poter dialogare con quello già eistente che sono in fase di soluzione per partire intanto con le prime due telecamere, e passare poi a un’implementazione del sistema con altre dodici telecamere nel corso del 2016».

Cos’è nello specifico lo Ztl Bellini? Si tratta di un server di cui è dotato il Comando della Polizia municipale, che dopo aver ricevuto l’immagine che immortala l’infrazione con relativa targa del veicolo, provvederà a spedire il verbale all’automobilista.

Ci saranno anche dei mezzi autorizzati che rientreranno nella cosiddetta “lista bianca” o “white list” che viene aggiornata in tempo reale comprende le targhe autorizzate all’accesso nella Ztl e conta al momento poco meno di un migliaio di veicoli, considerando oltre ai residenti i mezzi per lo scarico merci delle attività commerciali, negli orari previsti. Un’opzione importante che permette di tutelare anche chi ha motivi legittimi di accesso.