Arte Attualità

Sign the music, in mostra i poster di Warhol e dischi in vinile autografati

warhol-catania-sign-the-music-660x330

Una superficie zigrinata, i millimetrici solchi che lo distinguono, il suono analogico, quell’odore di plastica, quel fruscìo della gommalacca, e ad ogni giro una storia, e poi un’altra fino alla fine. Il primo 33 giri o “long playing” fu realizzato dalla Columbia Records il 21 giugno 1948 mentre, un anno più tardi (1949), la RCA rispose dando alla luce il primo singolo a 45 giri. Quasi paradossalmente però, prima di questi ultimi due fu inventato il “picture disc”, ossia un disco dove, al posto del comune microsolco di vinile nero, vi è riportata un’immagine, foto o disegno che sia, su carta sigillata dal vinile trasparente sul quale sono incisi i solchi. Era infatti il 6 maggio 1946 quando un giovane imprenditore 36enne di Detroit, Michigan (USA), Tom Saffady presentò per la prima volta al pubblico, sotto l’etichetta “Vogue”, i primi singoli a 78 giri in vinile con splendide illustrazioni a colori.

Il vinile ancora oggi possiede un fascino smisurato, a Catania da sabato 11 aprile e fino al 9 maggio vi è in programma “Warhol | Sign the Music”, nella galleria Studio A (Via Vittorio Veneto 5). È un viaggio attraverso i dischi in vinile originali degli anni Sessanta e Settanta autografati dalle star di storiche rock band. Una mostra dedicata ai collezionisti, agli appassionati, ma anche ad un pubblico curioso che per la prima volta troveranno riunita a Catania una ricca raccolta di memorabilia proveniente dalla collezione privata dell’italo-londinese Andrea Daniel Mercadalli.

L’esposizione conterrà anche 12 poster, multipli degli originali autografati da Andy Warhol, 19 LP (long playing) di celebri rock band come Beatles, Rolling Stones, Deep Purple, Velvet Underground (per i quali Andy Warhol progetto la copertina dell’album “Velvet Underground & Nico” indicato dalla critica musicale al 10° posto fra le 100 migliori copertine della storia della discografia), Pink Floyd e da cantanti tra i quali John Coltrane, David Bowie, Lou Reed, Jimi Hendrix, Miles Davis, Prince, Peter Gabriel e molti altri ancora. Gli LP in mostra sono autografati dai musicisti e dallo stesso Warhol, che nel 1985 decide di apporre la sua firma su tutti gli album della collezione di Mercadalli e registrarli alla sua Andy Warhol Foundation for Visual Art di New York.

La mostra “Warhol | Sign the Music” s’inaugura sabato 11 aprile (18.30). Orari: dal martedì al sabato 10-13 e 17-20. Ingresso gratuito. La mostra è a cura di Maurizio Cascone, art director della Galleria. Nel frattempo a Palazzo Corvaja di Taormina dal 21 marzo al 7 giugno 2015 per gli appassionati segnaliamo la mostra interamente dedicata alla grande personalità di Andy Warhol intitolata Made in Warhol.

AW-The-Beatles-HELP

A proposito dell'autore

Cristina Chinaski

Cristina Chinaski nasce a Catania dove tuttora risiede. Ama viaggiare, fotografare, leggere, scrivere. Ha una passione viscerale per la musica, suona il pianoforte, colleziona vinili e adora il cinema.