Altro Attualità News Società

XI Settimana contro il Razzismo: “u liotru” si tinge di arancione

settimana contro il razzismo

Tutti gli uomini, ma anche tutti gli animali sono della stessa razza, perché i princìpi dei loro corpi sono per natura gli stessi (parlando così non mi riferisco ai primi elementi dai quali provengono le piante, ma penso alla pelle, alle carni, a quel genere di umori inerenti agli animali), e ancor più perché l’anima che è in loro non è diversa per natura in rapporto agli appetiti, ai movimenti di collera, ai ragionamenti e soprattutto alle sensazioni. (Teofrasto)

In occasione della XI Settimana contro il Razzismo, che sarà celebrata dal 16 al 22 marzo in tutto il mondo, la città di Catania si tingerà di arancione e “U liotru”, simbolo della città, si illuminerà di arancio per l’intera settimana. “Accendi la mente, spegni i pregiudizi” è lo slogan che animerà la campagna e le iniziative della Settimana. Una campagna che vuole sottolineare l’ardente bisogno dei diritti e lo spegnimento delle discriminazioni. A Catania, sotto l’elefante in Piazza Duomo, saranno posizionati un totem e un banner che ricorderanno le vittime del razzismo.

La settimana d’azione contro il Razzismo nasce per ricordare il massacro di Sharpeville, in Sudafrica avvenuto il 21 marzo 1960. In quella data, durante una pacifica manifestazione, la polizia aprì il fuoco sulla folla di dimostranti, uccidendo 69 persone. Fu una delle giornate più terribili e dolorose dell’apartheid Sudafricano. Quella data è diventata il simbolo della lotta contro le discriminazioni razziali ed è stata dichiarata dall’Onu “Giornata mondiale contro il razzismo”.

Tra le attività in programma a Catania, è stato previsto un flash mob contro la discriminazione razziale lunedì 16 marzo in Piazza Duomo con inizio alle ore 18.00. Tanti ragazzi vestiti di arancione hanno lanciato in aria palloncini, simbolo di libertà. Alla manifestazione hanno preso parte il sindaco Enzo Bianco con il prefetto Maria Guia Federico, Cecilia Cristaldi dell’Unar, il presidente della Comunità islamica di Sicilia Keit Abdelhafid, gli assessori Valentina Scialfa e Orazio Licandro, il consigliere aggiunto Amal Thissera.

liotru arancione

La manifestazione è promossa dal Comune di Catania Assessorato Diritti e Opportunità ufficio Parità di Genere, Assessorato Saperi e Bellezza Condivisa ufficio Progetto Immigrati – Casa dei Popoli, dai Consorzi Il Nodo e Sol.Co. nell’ambito delle attività dello SPRAR Catania, e si inserisce quindi all’interno degli eventi organizzati in tutto il Mondo durante la settimana che va dal 16 al 22 marzo 2015.

Serafina Adorno

Classe 1989. Dalle sabbie dorate agrigentine e dalla bianca scala dei turchi si è trasferita a Catania per intraprendere i suoi studi e iniziare a dare forma ai suoi sogni. Laureata in Lingue e letterature comparate, lavora nella comunicazione e nei Festival del cinema.