Attualità Cucina - Studenti&Fornelli Terza Pagina Università

La Torta dell’Universitario ~ Studenti&Fornelli

Come tutti ben sappiamo, la prova costume è alle porte. Anzi, qualcuno di noi è già andato in spiaggia, o perché non teme il momento più tragico dell’anno o perché è corso ai ripari già dopo Natale. Ma sapete una cosa? A noi non importa!

Anche se tutti stanno a dieta, pranzano con una foglia di insalata e non escono con gli amici altrimenti cadono in tentazione, NOI VOGLIAMO IL DOLCE.
E anche se esistono dolci leggeri e rinfrescanti, NOI VOGLIAMO UN DOLCE PESANTE, di quelli che impastano la bocca e soddisfano l’anima, prima ancora che il palato.
Ed ecco come nasce questa originale torta, esperimento di uno studente di Legge che è stato costretto dagli amici ad inventarsi un dolce. Esperimento OTTIMAMENTE riuscito. Certo, ogni fetta ha il peso specifico di un kilo di plutonio radioattivo, ma l’ho già detto che NOI VOGLIAMO IL DOLCE?!

Bando alle Ciance e Ciancio alle Bande, Buona Preparazione di questa TORTA DELL’UNIVERSITARIO SOTTO ESAMI.

1003092_10201433717945614_355485558_n

INGREDIENTI
Gli strati di questa torta sono 3 (e mezzo), quindi dividerò gli ingredienti per preparazione. Ovviamente potete modificarli, per adattarla meglio ai vostri gusti.

Ingredienti per la Torta Tenerina

– 200 gr di cioccolato fondente
– 3 uova medie
– 100 gr di zucchero
– 50 gr Farina 00
– 3 cucchiai di latte circa
– 100 gr di burro
– 2 cucchiai di cacao amaro
– 1 pizzico di sale
– 1 pizzico di peperoncino rosso

Ingredienti per la Panna Cotta (potete anche comprare il preparato, fate vobis)

– mezzo litro di panna fresca
– 100 gr di zucchero a velo
– 7 gr di colla di pesce
– 1 cucchiaio di essenza di vaniglia (sostituibile da un baccello o da una bustina di vanillina)

Ingredienti per la crema di copertura

– 500 gr di Ricotta di Mucca
– 100 gr di burro molto morbido
– Nutella a piacere

PREPARAZIONE

Allora, fondamentalmente si tratta di 3 preparazioni diverse, da fare separatamente.
Iniziate dalla torta tenerina, che è una tipica torta al cioccolato molto umida.
Spezzettate il cioccolato fondente e mettetelo a sciogliere in una ciotola, a bagnomaria; quando sarà totalmente fuso aggiungete il burro freddo di frigo, a cubetti, poco per volta, avendo cura di farlo assorbire tutto prima di aggiungerne altro.
Unite adesso anche il latte (caldo, non freddo o si straccerà la cioccolata), il cacao e il peperoncino, veramente poco, giusto per esaltare il sapore del fondente.
Una volta unito tutto, non appena sarà tutto liscio e senza grumi, toglietelo dal bagnomaria e lasciatelo intiepidire.

Intanto montate i tuorli con metà dose di zucchero, fino ad ottenere un composto molto spumoso e chiaro, praticamente montato. A filo unite anche il composto di cioccolato e burro, continuando a montare fino a che la massa non sarà ariosa ma senza grumi.
Unite la farina setacciata con movimento dal basso verso l’alto.

Montate gli abumi con il sale e il restante zucchero, stando attenti che siano a neve ferma.
Uniteli poi al resto del composto, sempre con movimenti dal basso verso l’alto.

Versate tutto in una teglia, imburrata e infarinata, di 24cm di diametro, e infornate in forno preriscaldato, statico, a 180°. Dopo 25 minuti spegnete il forno e aprite lo sportello.
Fatela raffreddare senza sformarla.

Preparate la Panna Cotta. E’ semplicissimo.

Mettete a mollo i fogli di colla in acqua fredda e unite alla panna l’essenza di vaniglia e lo zucchero a velo.
Mettete il pentolino sul fuoco e scaldatelo senza mai farlo bollire, continuando a mescolare. Quando sarà caldo aggiungete la colla di pesce strizzata e fatela sciogliere.

Quando sarete sicuri che è tutta sciolta potete di già versare il composto direttamente sulla torta tenerina, oramai totalmente fredda (non prima o la torta assorbirà il composto.
Se volete, per sicurezza e per evitare grumi di zucchero o di colla, potete usare un colino.

Fatto questo riponete la torta in frigo e iniziate a preparare la crema.

La crema è semplice, dovete solo sbattere insieme la ricotta e il burro, senza aggiungere zucchero. Quando saranno amalgamati aggiungete la nutella a cucchiaiate, fino a che non otterrete il colore e il sapore che più vi aggrada.
Riponete la crema in una siringa o in una sacca da pasticciere e mettetela in frigo.

Quando la torta sarà totalmente fredda e la panna cotta si sarà solidificata, è il momento di decorare.
Io ho usato la mia crema per fare dei ciuffetti sulla superficie, potete farci un disegno , scriverci, usare creme di colori diversi.

Io ho completato con dei biscotti Ringo (no, non ci paga la Pavesi), perché mi sembrava ancora troppo leggera.

Vi assicuro che hanno apprezzato tutti, era buonissima, anche se veramente calorica.

BUONA PROVA COSTUME!

Francesco Giuseppe Marino

Laureando in Giurisprudenza, appassionato di Fantasy, Manga, Cucina e Serie televisive.
Tenore per hobby e Animatore per vocazione. Studenti&Fornelli

Altro... burro, cake, cioccolato, crema, dessert, dolci, panna, panna cotta, prova costume, ricotta, ringo, tenerina, torta
Il cioccolato aiuta le funzioni cognitive: a confermarlo una ricerca

Quando lo studente è seduto, immobile, davanti ad una scrivania, con un libro aperto, l’unica cosa che gli possa fare...

Studenti&Fornelli ~ Budino al Cioccolato SmaltiUova

Salve cari lettori di LiveUnict, sono felicissimo di iniziare a scrivere per questa rubrica ma in generale di essere entrato...

Chiudi