CATANIA – Spedizione punitiva contro vigile urbano: le sue condizioni sono gravi

È stato vittima di una brutale aggressione un vigile urbano di Catania, colpevole di “non aver fatto passare un motorino col conducente senza casco”. Adesso si trova in coma farmacologico. 

È successo sabato sera in via Del Rotolo, nella zona del lungomare Ognina. L’ispettore aveva impedito l’accesso ad un conducente senza casco, in una strada momentaneamente chiusa al traffico. Dopo il divieto, pare che l’uomo sia tornato con un gruppo di amici ed abbia aggredito il vigile, colpendogli la testa con un casco. 

Gravi le condizioni del vigile, che si trova adesso in coma farmacologico all’ospedale Cannizzaro. Operato per una grave emorragia cerebrale, è in prognosi riservata per trauma cranico. La Questura ha aperto un’inchiesta sull’accaduto.

“Quello che è accaduto è grave. Inammissibile! Sulla legalità ci giochiamo la partita decisiva! O giungla o città civile! Chiedo che siano individuati, arrestati e puniti severamente i delinquenti del raid punitivo!! Darò aggiornamenti sul suo stato di salute”, ha scritto Enzo Bianco, sindaco di Catania, su Facebook. 

 

 

 

 

 

Articoli simili


Articoli scritti dalla Redazione.

Advertisement

Leggi articolo precedente:
Tragedia a Catania: studente trovato morto in casa, partono indagini dei Carabinieri

È stato trovato senza vita in via Eleonora D'Angiò uno studente dell'Università di Catania. Il ragazzo, 26 anni, era originario...

Chiudi