News

Farmaci, bugiardino elettronico e brevetti brevi: le proposte della Commissione UE

La Commissione Europea ha lanciato una serie di proposte per il settore farmaceutico: tra queste, il bugiardino elettronico e brevetti più brevi.

Un pacchetto di nuove proposte nel campo della legislazione farmaceutica è in arrivo per il prossimo 29 marzo da parte della Commissione Europea. Tra le revisioni messe in atto, si pensa all’introduzione dei bugiardini elettronici in UE e alla riduzione della durata dei brevetti.

Garantire che l’Europa disponga della fornitura di farmaci a prezzi accessibili per soddisfare le proprie esigenze e sostenere l’industria farmaceutica affinché rimanga un innovatore e un leader mondiale“. Questo è l’obiettivo della revisione per la quale si sta lavorando a Bruxelles, secondo quanto è stato dichiarato da un portavoce della Commissione europea. Si tratta di interventi molto delicati, attraverso i quali si mira anche a calmierare i prezzi dei medicinali.

Lo scopo principale della legislazione che sarà proposta entro fine marzo sarà sia quello di rilanciare la competitività del settore farmaceutico UE ma anche quello di facilitare l’accesso ai farmaci da parte dei pazienti. Secondo quanto spiegato all’Ansa da un portavoce della Commissione Europea, il pacchetto medicinali prevede anche “una revisione della legislazione sui medicinali per bambini e le malattie rare e una proposta di raccomandazione del Consiglio sulla resistenza agli antibiotici. Miglioreremo la sicurezza dell’approvvigionamento, adegueremo la legislazione ai nuovi sviluppi scientifici e tecnologici, ridurremo la burocrazia” ha infine concluso il portavoce.

Università di Catania