News Sicilia

Un comune siciliano entra nel metaverso: di cosa si tratta

Bivona è il primo comune siciliano ad entrare nel metaverso. Ecco di cosa si tratta e come funziona.

Il comune Bivona è entrato a far parte del metaverso. Infatti, si tratta del primo comune siciliano che sperimenterà la tecnologia del web3. Si tratta di un’applicazione che permetterà ai cittadini, soprattutto quelli non sempre residenti a Bivona, di interfacciarsi con il comune.

Tuttavia, il metaverso è composto da spazi tridimensionali dove gli utenti si muovono liberamente attraverso l’utilizzo di avatar. In questi spazi virtuali le persone possono giocare, interagire e lavorare. Per collegare lo spazio reale con quello digitale vengono usate la realtà aumentata e delle tecnologie di realtà ibride. Tutto ciò deve rispettare degli standard tecnici compatibili, dei protocolli e delle legislazioni che regolano la vita nel metaverso.

Il comune di Bivona, attraverso l’utilizzo di un’app, permetterà ai suoi cittadini, soprattutto a quelli che non risiedono nel paese, di poter essere presenti e di poter interagire con l’amministrazione comunale come se fossero fisicamente presenti.