Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Agenzia delle Entrate 2022: banditi 900 posti per diplomati

concorso agenzia delle entrate
Concorso Agenzia delle Entrate 2022: requisiti e scadenze per l'assunzione di diplomati, geometri e periti tecnici. Ecco tutto quello che c'è da sapere in merito.

Concorso Agenzia delle Entrate 2022: aperta una nuova opportunità di lavoro per diplomati, geometri e periti, che prevede l’assunzione di 900 assistenti tecnici, in fascia retributiva F3. Le risorse saranno assunte a tempo indeterminato e destinati a tutti gli uffici dell’Agenzia delle Entrate per le attività relative ai servizi catastali, cartografici, estimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare. La domanda ha scadenza 23 settembre 2022 e va presentata esclusivamente per via telematica. 

I posti disponibili

I 900 futuri assunti dal concorso agenzia delle entrate 2022, saranno dislocati 4 in Valle d’Aosta, 4 nella provincia di Bolzano e i restanti in tutta Italia, suddivisi in uffici Provinciali Territorio; direzioni Regionali; direzioni Provinciali; direzione Centrale Servizi Estimativi e Osservatorio Mercato Immobiliare; direzione Centrale Servizi Catastali, Cartografici e di Pubblicità Immobiliare. Nel particolare, la mansione prevede il supporto alla programmazione e all’operatività dei servizi catastali e cartografici, dei servizi di consulenza tecnico-estimativi e dell’osservatorio del mercato immobiliare, collaborando alla predisposizione, la rappresentazione, il monitoraggio dei dati.


 Concorso Agenzia Dogane, bandi da 980 posti: requisiti e come partecipare


Concorso Agenzia delle Entrate 2022: requisiti

I requisiti necessari per presentare domanda sono:

  • Uno dei seguenti titoli di studio:
    • diploma di istruzione secondaria superiore di geometra conseguito presso un Istituto tecnico per geometri statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    • diploma di istruzione secondaria superiore di Perito Industriale indirizzo Edile;
    • diploma di maturità tecnica di Perito Industriale, ai sensi dell’articolo 1 della legge 2 febbraio 1990, n. 17, conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto;
    • diploma di istruzione secondaria superiore afferente al settore “Tecnologico”, indirizzo “Costruzioni, ambiente e territorio”, secondo le confluenze di cui all’Allegato D del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88;
  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • sono esclusi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
  • l’Agenzia delle entrate si riserva la facoltà, in ogni momento della procedura, di escludere con atto motivato i candidati che abbiano riportato sentenze penali di condanna ancorché non passate in giudicato o di patteggiamento, tenuto conto dei requisiti di condotta e di moralità necessari per svolgere le mansioni proprie del profilo professionale di assistente tecnico, nonché del tipo e della gravità del reato commesso.

Concorso Agenzia delle Entrate 2022: la prova

Il concorso prevede due prove, la prima oggettiva tecnico-professionale ed una seconda orale. Durante la prova oggettiva tecnico-professionale, il candidato dovrà rispondere ad una serie di quesiti a risposta multipla in merito a:

  • Geodesia, Topografia e Cartografia;
  • Scienza e tecnica delle costruzioni;
  • Strumenti e tecniche estimali ed elementi di economia immobiliare;
  • Normativa in materia di Catasto;
  • Elementi di legislazione in materia di edilizia e urbanistica;
  • Elementi di diritto amministrativo;
  • Elementi di diritto tributario.

Sarà necessario una valutazione minima di 21/30 per poter accedere alla prova orale, durante la quale vi sarà l’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse

Per tutte le informazioni più dettagliate, si suggerisce di prendere visione del bando integrale.