Attualità

Bonus asilo nido 2022, via alle domande: a chi spetta e come richiederlo

Bonus asilo nido
Bonus asilo nido 2022 INPS: online la piattaforma pensata per richiederlo. Ecco i requisiti, a chi spetta l'interessante aiuto e come presentare la domanda.

Bonus asilo nido: confermato anche per il 2022 il contributo INPS utile a sostenere l’iscrizione e la frequenza ad asili nido pubblici o privati autorizzati. Ecco a chi spetta il bonus e come fare domanda.

Bonus asilo nido: a chi spetta?

Già dal 1° agosto è possibile presentare la domanda per il bonus tramite l’apposita piattaforma: c’è tempo fino al 31 dicembre. Ma chi può richiederlo? Il bonus può essere richiesto da tutti, anche coloro che hanno un Isee elevato. 

Il contributo può essere richiesto per ciascun figlio con un’età fino ai tre anni, compiuti tra gennaio e agosto 2022. L’agevolazione è valida anche per i figli adottati o in affidamento.

I requisiti

I requisiti per richiederlo sono i seguenti:

  • avere la residenza in Italia ed essere cittadini italiani o dell’Unione europea o in possesso di regolare permesso di soggiorno;

  • essere il genitore che paga la retta dell’asilo nido o il genitore coabitante del minore e avere dimora nello stesso comune. 


 Bonus trasporti: come richiederlo e a chi spetta


Come fare domanda

Per poter ottenere il bonus bisogna far domanda per via telematica, attraverso il portale web dell’INPS. All’interno del portale bisogna, poi, selezionare la voce “Bonus nido e supporto domiciliare”, effettuare l’accesso con SPID o CIE ed inserire i dati. 

Per ottenere il bonus è, inoltre, necessario presentare alcuni documenti:

  • un’attestazione dell’avvenuto versamento di almeno una mensilità, per asili nido privati o pubblici che prevedono un pagamento contestuale al mese di frequenza;

  • documentazione da cui risulti l’iscrizione del minore, o l’inserimento in graduatoria, per gli asili nido pubblici che richiedono il pagamento delle rette posticipato;

  • eventualmente presentare l’attestazione medica con la richiesta di sostegno di assistenza domiciliare, nel caso di minore con necessità di assistenza a domicilio.

A quanto ammonta il bonus

Come anticipato, il bonus può essere richiesto da tutti ma sono previsti delle distinzioni. In particolare:

  • chi ha un Isee fino a 25 mila euro possa accedere ad un bonus fino a 3 mila euro, erogabile in massimo 11 mesi, con rate da 272,72 euro;
  • chi ha dichiarato un reddito fino a 4 mila euro potrà ricevere un bonus di 2500 euro, con rate da 227,27 euro;
  •  chi ha un Isee superiore ai 40 mila euro riceverà un aiuto di 1500 euro, sempre con 11 rate da 136,37 euro.