Catania

Catania, arriva il progetto “Sport e inclusione”: bonus a 4000 famiglie

L’assessore allo sport Sergio Parisi ha lanciato presso il Comune di Catania il piano sportivo volto ad aiutare le famiglie dei giovani talentuosi catanesi: l'iniziativa.

Nella giornata di ieri, presso il Palazzo degli Elefanti, il vicesindaco Roberto Bonaccorsi e l’assessore allo sport Sergio Parisi, hanno presentato l’iniziativa “Sport e inclusione – la scoperta dei campioni dei quartieri”.

Il progetto, che partirà da settembre e che sarà finanziato mediante i 1,2 milioni di euro dei fondi comunitari del Pon Metro, ha l’obiettivo di sostenere le famiglie catanesi con figli minori a carico, per incentivare lo sport agonistico o di base dei ragazzi economicamente più disagiati, grazie a bonus dal valore di 300 euro.

Per attuarlo, l’assessore allo sport Sergio Parisi ha spiegat0: “prevediamo di fornire voucher a 4.000 famiglie di Catania che hanno un reddito Isee non superiore a 30.000 euro. Siamo i primi in Italia a utilizzare i fondi comunitari per incentivare l’attività sportiva, un percorso che nei mesi scorsi, insieme al sindaco Salvo Pogliese, abbiamo avviato con grande successo, sostenendo economicamente l’abbonamento integrato Bus/Metro al costo di appena 1,70 al mese, ottenuto da oltre ottomila catanesi».

La proposta mira, dunque, a cambiare il destino di quei ragazzi talentuosi nello sport che, a causa delle ristrettezze economiche in cui vivono, non possono coltivare la loro passione. In particolare, l’assessore allo sport ha proprio sottolineato “la valenza sociale della pratica sportiva nella crescita dei ragazzi, soprattutto di quelli che pur avendo talento naturale, sono frenati dal costo economico di frequentare una palestra, una piscina o una scuola calcio, solo per fare qualche esempio. In questo modo verrà data l’opportunità di esprimersi a un’ampia fascia di minori, scovando nei quartieri anche eccellenze sportive che avrebbero potuto rimanere inespresse”.