Cronaca

Bimba rapita nel Catanese, il sindaco di Mascalucia: “Forse dinamiche familiari”

Elena Del Pozzo
Ancora aggiornamenti sul presunto rapimento della piccola Elena Del Pozzo: le parole del sindaco di Mascalucia, Comune in cui la bambina risiede.

Risale a ieri pomeriggio la notizia della scomparsa della piccola Elena Del Pozzo, di soli 5 anni: la bambina sarebbe stata rapita da tre soggetti incappucciati mentre si trovava in macchina con la madre.

Immediatamente sono state avviate le indagini, che continuano senza sosta. Nel frattempo il primo cittadino di Mascalucia, Comune in cui la piccola risiede, ha speso alcune parole sull’accaduto.

“Sono ore di grande ansia per la nostra comunità e sono personalmente sconvolto da questa notizia – ha dichiarato Enzo Magra, sindaco di Mascalucia – . Ho parlato più volte in queste ore con il capitano dei carabinieri della tenenza di Mascalucia al quale ho chiesto maggiori dettagli e notizie. Le uniche cose che mi ha riferito che stanno indagando”. 

Dalle parole del primo cittadino trapela anche un’ipotesi, ovviamente non confermata e comunque accompagnata da numerosi dubbi.

“Personalmente mi sono messo a disposizione per ‘aiutare’ le ricerche – ha continuato il primo cittadino – anche tramite la Protezione Civile, i volontari, ma mi è stato riferito che non si tratta di smarrimento o di fuga bensì di altro, probabilmente, dinamiche familiari.

La cosa che mi sconvolge, ho la pelle d’oca mentre parlo – ha concluso – è che per qualsivoglia vicenda sia potuta accadere e che ci auguriamo possa risolversi al meglio e nel tempo più breve possibile, non si possono mettere in mezzo bambini innocenti che poi piangono per l’intera vita traumi di tal genere. Speriamo vada tutto bene”.

 

 Bimba rapita nel Catanese, notte di indagini e ricerche: sentiti i genitori