Università di Catania

UNICT – Premio “Saperi per la legalità: Giovanni Falcone” per tesi: le info

Falcone
Premio “Saperi per la legalità: Giovanni Falcone”: aperte candidature. Di seguito tutte le informazioni utili.

Aperte le candidature per partecipare al premio“Saperi per la legalità: Giovanni Falcone”, istituito grazie “Protocollo d’intesa sulla sensibilizzazione e formazione del mondo accademico per promuovere la cultura della memoria, dell’impegno e della legalità” sottoscritto da MUR, CRUI, Fondazione Falcone e dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU).

Il concorso istituisce dodici premi intitolati alla memoria di Giovanni Falcone per tesi di laurea magistrale, di dottorato e di diploma accademico di II livello AFAM.

Chi può partecipare?

Il concorso è rivolto a tutti coloro che hanno conseguito un titolo di laurea specialista, magistrale o di dottorato, è aperto anche a chi ha un titolo di studio di alta formazione p un diploma accademico di II livello.

Il bando premierà  quattro tesi di laurea magistrale, quattro tesi di dottorato e quattro tesi del comparto AFAM i cui contenuti siano riconducibili alle tematiche collegate alla criminalità organizzata di tipo mafioso, agli effetti complessi di tali organizzazioni sulla società, ed alle figure di coloro che abbiano dedicato la loro vita al contrasto di tali fenomeni, discusse tra il 1° gennaio 2019 e il 23 maggio 2022.

I premi

I primi classificati per ogni tipologia di tesi riceveranno un premio in denaro. Ai secondi, terzi e quarti classificati, invece, spetterà la pubblicazione dell’elaborato con codice ISBN e modalità digitale Open Access (Free O.A.).

Valutazione

Ogni elaborato potrà ricevere un massimo di 100 punti che verranno assegnati valutando l’originalità dell’elaborato proposto, la qualità complessiva scientifica e di contenuto dell’elaborato proposto e coerenza con il focus tematico del bando, qualità complessiva del CV del candidato e le motivazioni espresse dal proponente che supporta la candidatura.

Scadenze

Gli elaborati e la richiesta devono essere effettuate via PEC entro il 23 giugno 2022.

Per ulteriori informazioni, si consiglia di consultare il bando.