Scuola

Concorsi scuola, 80mila assunzioni nel 2022: bando in arrivo

concorso scuola ultime notizie
Concorsi scuola: si prevedono 80 mila assunzioni per il 2022, ma rimane il rischio di non riuscire a coprire tutti i posti messi a bando. Ecco le ultime informazioni sulle procedure.

Concorsi scuola: il 2022 sarà l’anno dei docenti. Dopo tanta attesa, si stanno infatti svolgendo tutti i concorsi per cui gli insegnanti e gli aspiranti tali avevano fatto domanda negli scorsi anni e che erano rimasti bloccati a causa della pandemia. Primo tra tutti, il concorso ordinario per la secondaria.

Le assunzioni per il 2022 saranno circa 80 mila. Oltre a quelli già pubblicati e le cui selezioni sono in corso, si attende infatti un altro bando da 50 mila posti. Vediamo tutti i dettagli.

Concorsi scuola: nuovo bando da 50 mila posti

Un nuovo maxi bando da 50 mila posti è in arrivo. Si tratta del concorso straordinario per i docenti precari, che sarà bandito dal Ministero dell’Istruzione. Secondo il decreto “Milleproroghe”, entro il 15 giugno 2022 si prevede l’avvio di un nuovo concorso scuola straordinario.

La selezione sarà rivolta a tutti i docenti che hanno prestato servizio presso un istituto scolastico per un periodo di almeno tre anni, anche non consecutivi, negli ultimi cinque anni. Le modalità del concorso continueranno a essere semplificate.

Concorso ordinario: 26 mila i posti da coprire

Dal 14 marzo 2022 prenderanno finalmente il via le prove del concorso ordinario scuola rivolto ai docenti e ai laureati in possesso dei 24 CFU. Si teme, tuttavia, che non tutti i posti verranno coperti, a dispetto dei 600 mila candidati.

Lo stesso è avvenuto per il concorso STEM del 2021, tramite il quale si è riusciti a coprire meno del 50% delle cattedre da coprire.

Concorso infanzia e primaria: oltre 12 mila i posti

Il concorso infanzia e primaria, che mira alla copertura di 12.683 posti, rischia allo stesso modo di non coprire tutti i posti messi a bando. Alle prove, che si sono svolte a dicembre scorso, si sono presentati infatti meno della metà dei candidati.

All’orale è stato ammesso poco più del 60% di coloro che hanno svolto la prova scritta. È probabile, dunque, che per il prossimo anno scolastico si attinga di nuovo ampiamente alle GPS e alle GAE.


GPS 2022: nuovo regolamento e aggiornamento liste

Università di Catania