Attualità

Reddito di cittadinanza: date per il pagamento di marzo e novità

reddito di cittadinanza
Reddito di Cittadinanza: a marzo 2022 torna l'erogazione, accompagnata da alcune importanti novità. Ecco quando avverrà il pagamento ed altre informazioni.

Reddito di Cittadinanza pagato anche a marzo 2022, ma precisamente quando? Di seguito le date della ricarica. Indicate, inoltre, ulteriori novità introdotte in questo mese ed una sintesi delle informazioni principali sul sussidio.

Reddito di Cittadinanza: le date della ricarica

Come per altri mesi, anche a marzo il reddito verrà erogato già intorno alla metà del mese e, più in particolare:

  • a partire dal 17 marzo 2022 per chi ha presentato domanda per la prima volta o ha richiesto nel mese di gennaio il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità del sussidio;
  • a partire dal 24 marzo 2022 ed entro la fine del mese per chi, invece, riceve il sussidio da almeno due mesi.

Le novità

Marzo trascina con sé alcune rilevanti novità in merito agli aiuti economici forniti agli italiani. Di fatto proprio a partire dal mese appena iniziato l’INPS erogherà l’assegno unico universale per i figli.


 Assegno unico, doppio bonus per famiglie con figli disabili: le info utili


Alla ricarica del Reddito regolare dovrebbe ora andrà accostata, dunque, sia il pagamento dell’assegno unico temporaneo (con riferimento al mese di febbraio) che il primo pagamento di quello universale.

Reddito di Cittadinanza: le informazioni più importanti

È sempre bene ricapitolare le principali informazioni sul Reddito, utili soprattutto a chi ancora non lo percepisce. Il RdC è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale. Si fa riferimento a un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari. Questo si può richiedere scegliendo la modalità più comoda tra le seguenti:

  • collegandosi alla specifica sezione del sito Inps (muniti di Pin dispositivo, Spid, Cie o Cns);

o

  • sul sito del Ministero del Lavoro (www.redditodicittadinanza.gov.it);

o

  • recandosi presso un ufficio postale dopo il 6 di ogni mese;

o

  • tramite Caf o Patronato.

 

Si ricorda, inoltre, i percettori sono tenuti a spendere la somma mensile entro la fine del mese solare successivo a quello in cui è avvenuto l’accredito ma che eventuali arretrati non sono soggetti a questa scadenza.