News Sicilia

Covid, in Sicilia impennata di contagi: aumentano anche i ricoveri

ricoveri Covid
Crescita della curva epidemica e aumento dei ricoveri nella settimana tra il 3 e il 9 gennaio. I dati Dasoe e Agenas.

In Sicilia e nel resto del Paese la curva dei contagi continua a crescere e a risentire della velocità di diffusione della variante Omicron. Preoccupa anche la crescita dell’occupazione dei reparti Covid, sopratutto nelle ultime 24 ore. Quest’impennata di casi e ricoveri potrebbe essere dovuta anche alla diffusione del virus avvenuta durante le festività natalizie.

Contagi in crescita in Sicilia dopo le feste: il bollettino Dasoe

Secondo bollettino settimanale del Dasoe, il dipartimento per le Attività sanitarie e osservatorio epidemiologico, nella settimana tra il 3 e il 9 gennaio si è registrato un importante crescita della curva epidemica con altri 70.437 nuovi positivi. I casi si sono, quindi, triplicati rispetto al periodo precedente.

Anche l’incidenza settimanale è aumentata raggiungendo il valore di 1.455 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. Aumentano anche le ospedalizzazioni (847 nuovi ricoveri). La maggioranza dei pazienti in ospedale nella settimana considerata risulta essere non vaccinata o con ciclo vaccinale incompleto.

Il tasso di nuovi positivi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Caltanissetta (2.197)  Enna (1.936), Ragusa (1.870), Messina (1.795), Siracusa (1.662) e Agrigento (1.486).

Crescono i ricoveri in Sicilia: i dati Agenas

Stabile al 27%, in Italia, secondo i dati Agenas, la percentuale di posti nei reparti di area non critica occupati da pazienti Covid, ma in 24 ore, cresce in 9 regioni: Campania (26%), Friuli (27%), Lombardia (32%), Marche (27%), PA Trento (25%), Puglia (18%), Sicilia (33%), Toscana (23%), Umbria (31%).

Speciale Test Ammissione