Film Telefilm Serie televisive

“La casa di carta” non si ferma: annunciato spin-off su Berlino

la casa di carta
La storia de "La casa di carta" finisce qui: nel 2023 arriva uno spin-off su uno dei personaggi più amati della serie. Tutte le anticipazioni.

“La casa di carta” è una delle serie Netflix più famose. È stata distribuita in Italia a partire dal 20 dicembre 2017 e adesso gli ultimi cinque saranno disponibili su Netflix questo venerdì, giorno 3 dicembre.

Questi episodi segneranno la fine della rapina, ma non la fine della storia: infatti, in occasione del grande evento celebrativo “La Casa de Papel: El Legado”, mandato in streaming in tutto il mondo, è stata annunciata una nuova serie dedicata a Berlino, l’affascinante ladro interpretato da Alonso. Lo spin-off arriverà su Netflix nel 2023.

Come già noto, il personaggio di Berlino è in realtà morto nella seconda stagione della serie, ma è comunque stato inserito negli episodi successivi tramite l’uso di flashback.

Questo spin-off, dunque, dovrebbe essere un prequel incentrato sulle avventure dell’eccentrico fratello maggiore del Professore, prima che i due progettassero insieme la rapina alla Zecca di Stato. Inoltre, secondo quanto detto, tra i protagonisti potrebbe esserci anche Rafael, il figlio di Berlino, ma per ora non si sa nulla con certezza.

A seguito dell’annuncio, Pedro Alonso ha parlato più apertamente del nuovo progetto. “Ne sono così felice– ha dichiarato- sono profondamente grato di poter entrare in contatto con persone di tutto il mondo, ricevere così tanto amore e poter vivere un momento così memorabile. Abbiamo iniziato questa serie barcollando nel buio e da allora abbiamo vinto. Voi fan siete nostri complici e vi ringraziamo per questo“.

E ancora: “La responsabilità può essere qualcosa che pesa– ha aggiunto Alonso- può essere una prigione. Ma nel caso di questa serie, è stata una meravigliosa opportunità e una vera magia. Questa squadra è andata ben oltre per cinque anni e voglio bene a tutti. È davvero incredibile questa sensazione, sapere che le persone di tutto il mondo hanno personaggi e citazioni preferiti. È un lavoro impegnativo, ma ne vale la pena proprio per via dei fan“.