Catania

Catania, città meno green d’Italia: la classifica di Ecosistema Urbano

Catania e Palermo si trovano rispettivamente al penultimo ed ultimo posto della classifica Legambiente delle città più green d'Italia: i dati.

Catania e Palermo sono le città meno green d’Italia: è questo quello che emerge dal 28esimo rapporto Ecosistema urbano di Legambiente e Ambiente Italia.

Per stilare la classifica, le due organizzazioni si sono basate su 18 parametri, raggruppati in 5 macroaree: aria, acqua, rifiuti, mobilità, ambiente. La classifica finale, dunque, fotografa con dati relativi al 2020 le performance ambientali di 105 città italiane capoluogo di provincia.

Nella classifica consultabile sul sito de Il Sole 24 ore è possibile notare come il Nord primeggi: tra le città più ecologiche Trento si conferma prima, seguita da Reggio Emilia e Mantova. In coda troviamo invece Catania e Palermo: ben sette degli ultimi dieci posti sono occupati da città meridionali e di questi ben cinque sono siciliani: a parte Catania e Palermo sono presenti anche Messina, Ragusa e Siracusa.

La città di Catania: come si posiziona

Nella classifica finale Catania si trova penultima, ma ecco come si posiziona in ogni parametro:

 

Se Trento, la città italiana più ecologica del 2020, si trova al 64esimo posto per quanto riguarda i consumi idrici, Catania si trova al primo, così come si trova al 101esimo posto per l’efficienza di depurazione, quando Trento si trova al 18esimo.

Inoltre, Catania si trova ultima in classifica per quanto riguarda i rifiuti differenziati, superata in questo caso da Palermo che si trova al 102esimo posto.

Le altre città siciliane

Come già evidenziato, Catania è seconda solo a Palermo per quanto riguarda l’essere la città meno green d’Italia, ma neanche Messina, Ragusa e Siracusa riescono a “salvare” la Sicilia da questo triste destino: Messina, per esempio, si trova al 92esimo posto nella classifica riguardante l’offeta trasporto pubblico e 100esima nella categoria “rifiuti differenziati”.

Ragusa, invece, si trova 105esima e quindi ultima per quanto riguarda l’offerta del trasporto pubblico e penultima per l’indicatore del biossido di azoto. Infine, Siracusa è 99esima per il verde urbano e 104esima per i passeggeri del trasporto pubblico.