Attualità

Bonus patente: requisiti e info utili

Il bonus patente per incentivare gli aspiranti giovani autotrasportatori. Il bonus prevede 1000 euro per chi deve affrontare le spese della patente C.

Il bonus patente, in forma di rimborso, è rivolto ai giovani under 35 anni, titolari del Reddito di Cittadinanza o che percepiscono ammortizzatori sociali. È quanto prevede, fino al 30 giugno del 2022, il decreto infrastrutture.

Bonus patente: a chi verrà riconosciuto

Come tutte le agevolazioni, anche questa richiederà dei requisiti da rispettare. Tale bonus verrà riconosciuto a quei giovani che affrontano le spese per conseguire la patente e le abilitazioni professionali necessarie per poter diventare autotrasportatori di merci per conto terzi.

Requisiti

Il richiedente dovrà dimostrare di aver stipulato, entro tre mesi dall’ottenimento della patente, un contratto di lavoro nel settore dell’autotrasporto delle merci per conto di terzi, per un periodo minimo di 6 mesi. In pratica, il bonus sarà destinato a coloro che ottengono la patente di guida al fine lavorativo.

A cosa serve il bonus patente

Il bonus patente  vuole intervenire sulla mancanza di autotrasportatori in Italia. Molto spesso infatti le aziende sono costrette a rivolgersi a lavoratori in arrivo dall’Est Europa. Questa mancanza di autotrasportatori è spesso dovuta anche all’elevato costo previsto per la patente C, nonché la CQC, la Carta di Qualificazione del Conducente che viene richiesta ai conducenti che effettuano professionalmente l’autotrasporto. I costi infatti superano spesso i 2.000 euro. Per questo motivo si è deciso d’intervenire con il bonus patente nel DL infrastrutture, limitandone però l’accesso a coloro che soddisfano determinati requisiti.

A quanto ammonta il bonus

In euro, il bonus patente, ammonterebbe a un totale di 1000 euro, in ogni caso l’importo non potrà superare il 50% delle spese documentate che il richiedente presenterà ai fini del rimborso.

Come ottenere il bonus

Il Ministero delle Infrastrutture dovrà chiarire in che modo avrà luogo il rimborso, entro i 60 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione relativa al decreto in questione. Anche le procedure di richiesta dovranno essere definite. Poi toccherà ai potenziali beneficiari procedere secondo le regole

Bonus terme: le strutture dove si può utilizzare