Scuola

Scuola, fondi dalla Regione: più di 7 milioni per l’acquisto di attrezzature digitali

scuola fondi regione attrezzature digitali
La Regione ha stanziato più di 7 milioni di euro per rendere le scuole siciliane più "digitali" e per potenziare i tradizionali metodi di insegnamento tramite l'acquisto di attrezzature tecnologiche.

In arrivo più di 7 milioni di euro per l’acquisto di attrezzature tecnologiche nelle scuole. La Regione ha, infatti, pubblicato la graduatoria definitiva dei 431 istituti scolastici siciliani che riceveranno gli oltre 7,7 milioni di euro per l’acquisto e l’installazione di attrezzature digitali.

La dotazione di 7.771.916,02 euro per il finanziamento di “interventi infrastrutturali per l’innovazione tecnologica e laboratori di settore e per l’apprendimento delle competenze chiave”, sarà distribuita a istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Sicilia che hanno partecipato all’avviso pubblico.

Potenziare i tradizionali metodi di insegnamento

Grazie a questo finanziamento, disposto dalla Finanziaria 2020, i 431 istituti scolastici che ne hanno fatto richiesta  potranno godere di risorse utili alla valorizzazione della scuola digitale, acquistando attrezzature, programmi informatici e pacchetti per il traffico dati. Un’azione indirizzata al potenziamento dei tradizionali metodi di insegnamento, utile a migliorare i processi di apprendimento dei discenti e ad attivare efficaci azioni di inclusione dei soggetti in condizioni di maggiore disagio economico” – afferma l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla.

I fondi divisi per province

Il decreto con la graduatoria definitiva, pubblicato sul sito del dipartimento regionale dell’Istruzione, dell’Università e del diritto allo studio e sarà notificato ai dirigenti degli istituti scolastici. Ecco, nello specifico, i fondi assegnati a ciascuna provincia:

  • Agrigento: 425 mila euro;
  • Caltanissetta: 344 mila euro;
  • Catania: 2 milioni e 300 mila euro;
  • Enna: 298 mila euro;
  • Messina: 852 mila euro;
  • Palermo: 1 milione e 500 mila euro;
  • Ragusa: 500 mila euro;
  • Siracusa: 861 mila euro;
  • Trapani: 606 mila euro.