Attualità

Green pass, obbligatorio anche per viaggiare in aereo: da quando

In aggiunta alle regole attualmente in vigore, a partire da settembre se ne aggiungeranno altre. Una di queste prevede l'obbligo della certificazione verde per poter viaggiare in aereo.

Da qualche giorno è già in vigore il nuovo Decreto relativo al Green Pass. Attualmente, le certificazione verde è obbligatoria per poter accedere e frequentare tutti i luoghi al chiuso: bar e ristoranti, palestre, piscine, teatri, cinema ed eventi.

A partire da settembre, però, entreranno in vigore le nuove disposizioni approvate con il Decreto del 5 agosto 2021. Una delle più rilevanti è quella dell’obbligatorietà del green pass per tutti coloro che intraprenderanno un viaggio aereo.

Green pass per viaggiare in aereo: da quando?

Dal 1 settembre sarà obbligatorio mostrare il Green Pass anche per viaggiare sugli aerei. Il possesso del green pass sarà verificato prima di salire a bordo.

Inoltre, la certificazione verde sarà richiesta anche per viaggiare sui treni a lunga percorrenza e sulle navi. Nello specifico, il pass sarà obbligatorio per viaggiare su:

  • navi e traghetti per il trasporto interregionale (esclusi quelli che operano i collegamenti nello Stretto di Messina);
  • treni impiegati nei servizi di trasporto ferroviario passeggeri di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità;
  • autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti;
  • autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.

Il Green Pass non sarà, invece, necessario per gli altri mezzi di trasporto come bus cittadini, metropolitane e tram, in cui, ovviamente, dovranno essere osservate le adeguate misure anti-contagio.

Le altre regole dal 1 settembre

Inoltre, a partire da settembre sarà obbligatorio esibire la certificazione verde per gli studenti e per i docenti universitari. Il nuovo anno accademico, infatti, inizierà in presenza. In questi casi, per verificare il possesso del pass saranno fatti controlli a campione.

Anche la scuola ricomincerà in presenza e anche insegnanti e personale Ata dovranno possedere la certificazione.

Green pass: per cosa è attualmente necessario

Attualmente, e fino alle ulteriori regole in vigore da settembre, il green pass è richiesto per:

  • sedersi in bar, ristoranti e pub al chiuso;
  • partecipare a banchetti, in occasione di cerimonie civili e anche religiose;
  • svolgere attività sportive al chiuso;
  • entrare in stadi e palazzetti dello sport;
  • partecipare agli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all’aperto;
  • partecipare a convegni e congressi, sagre e fiere;
  • visitare musei, mostre e luoghi della cultura;
  • entrare nei centri culturali, centri sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso;
  • trascorrere il tempo nelle sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.