Eventi

“Superluna di Fragola” in arrivo: quando vederla e perché si chiama così

Superluna
Foto d'archivio.
Arriva la "Superluna di Fragola": il fenomeno sarà l'ultimo del 2021. Da dove deriva il suo nome, e con quali altri è conosciuta? Quando sarà possibile osservarla?

Il mondo si prepara ad assistere per l’ultima volta, almeno per quest’anno, ad uno degli eventi astronomici più affascinanti e attesi di mese in mese: la Superluna, ovvero quel momento in cui il satellite più si avvicina alla Terra, detto perigeo, trovandosi a “soli” 359.800 lm di distanza e risultando così almeno il 10% più grande e il 15% più luminoso.

Quando vedere la Superluna

La “Superluna di Fragola” sarà perfettamente visibile dall’Italia: le condizioni meteo di questi giorni, caratterizzate da ampie schiarite e alte temperature, lasceranno il cielo notturno libero: basterà, dunque, alzare gli occhi al cielo per poter godere della bellezza del fenomeno. Questo avrà inizio già dalle 20:40 di domani, 24 giugno.

Chi non avrà modo di osservare lo spettacolo, comunque, non dovrà disperare: la Superluna sarà ben visibile almeno fino a sabato.

“Superluna di Fragola”: perché si chiama così

L’ultima Superluna del 2021 viene definita “di Fragola”: gli amanti del cielo notturno, tuttavia, non vedranno il satellite tinto dei toni del rosso. Il nome è legato alla tradizione della raccolta delle fragole di una tribù nativa del Canada orientale, gli Algonchini; in Europa, invece, è originariamente conosciuta come la “Luna delle Rose”, per via della piena fioritura, che cade proprio a giugno.

Ma la Superluna di giugno ha anche altri nomi: tra questi, “dell’idromele”, “dello zappatore”, “della nascita”, persino “Luna verde del grano”, ma soprattutto “Luna di Miele”, probabilmente legata alla tendenza dei più a voler celebrare le nozze proprio nel periodo estivo. Occhi al cielo da domani sera, dunque: arriva l’ultima Superluna del 2021 a rischiarare il cielo estivo.

Rimani aggiornato

Università di Catania