Attualità

Sicilia, universitari in Erasmus pestati in strada da “branco” di giovani

Movida Catania
Foto d'archivio.
Uno degli studenti spagnoli è tornato in Spagna, dopo il pestaggio non se l'è sentita di restare a Palermo a continuare la sua esperienza.

Tre universitari spagnoli, in Sicilia per un Erasmus, sono stati circondati e picchiati da un gruppo di giovani venerdì scorso a Palermo. I fatti si sono svolti nei pressi di piazza Sant’Anna, prima intorno alle 22 e poi verso l’una e mezza di sera. Al momento i giovani non hanno presentato denuncia.

Prima è stato colpito un ricercatore universitario, che ha ricevuto un pugno in faccia mentre aveva una birra in mano. Tornando verso casa intorno a l’una e mezza, stavolta insieme a un gruppo di ragazzi tra i 20 e i 25 anni, la seconda aggressione. “Siamo stati circondati e picchiati con calci e pugni – racconta uno degli studenti –. Poco dopo sono arrivati gli agenti di polizia che ci hanno identificati e multati perché trovati per strada oltre l’orario del coprifuoco. Abbiamo indicato gli aggressori ma non li hanno inseguiti”.

Adesso gli studenti impugneranno la multa attraverso un tutor dell’Esn, l’Erasmus Student Network, e un legale, ma non hanno ancora denunciato gli aggressori del pestaggio. Uno dei miei amici picchiato è tornato in Spagna. Non se l’è sentita di restare qui – aggiunge il giovane universitario –. L’altro mio amico è ancora qui. Ho deciso di raccontare quanto successo perché sto qui da due anni e mezzo e ho visto che queste cose purtroppo negli ultimi tempi si verificano con molta più frequenza. Ho raccontato la mia disavventura perché i giovani che escono la sera devono sapere che a Palermo queste cose possono succedere“.

Rimani aggiornato