Lavoro, stage ed opportunità

Decreto Reclutamento: tutte le novità sul mondo del lavoro

decreto reclutamento brunetta
Il ministro Renato Brunetta ha approvato il nuovo decreto reclutamento che vede numerose assunzioni all’interno della Pubblica Amministrazione.

Le novità introdotte con il nuovo decreto reclutamento definiscono nuovi percorsi, veloci e trasparenti per l’assunzione di nuove unità necessarie per procedere con il Piano nazione di ripresa e resilienza del Governo.

Il decreto di Brunetta introduce misure urgenti per il rafforzamento della Pubblica Amministrazione, definendo le nuove modalità in cui saranno reclutati i nuovi profili tecnici e consulenti. Con il decreto, sono state introdotte ben 9 misure per il rafforzamento della capacità amministrativa e solo 2 misure organizzative per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza.


Decreto reclutamento: testo pdf


Assunzioni nella PA: le novità

Di seguito, sono elencate tutte le nuove misure del decreto che stabiliscono modalità e misure per le nuove assunzioni.

  1. Concorsi semplificati per le assunzioni a tempo determinato: per reclutare il personale, verrà fissato un contratto a tempo determinato con relativa valutazione di titoli per figure specializzate e con una sola prova scritta digitale.
  2. Contratti dalla durata di 3 anni ma che possono essere rinnovati fino al 31 dicembre 2026 in base alle esigenze
  3. Nuovo portale del reclutamento: è stato inserito un apposto portale per il reclutamento di: figure ad alta specializzazione, come dottori di ricerca con esperienze documentate di almeno due anni in organizzazioni internazionali; professionisti ed esperti iscritti agli Albi, con conseguenti titoli di qualificazione professionale.
  4. Incremento di posti e risorse per assumere manager: per i manager qualificati, le selezioni sono state incrementate e relative solo per il periodo di attuazione del PNRR.
  5. Riserva nei concorsi per chi lavora al PNRR: la riserva è prevista fino al 40% dei posti nei concorsi delle Pubbliche Amministrazioni.
  6. Mobilità del personale della Pubblica Amministrazione: sono autorizzati percorsi di mobilità verticale per il personale, per valorizzare conoscenze e competenze tecniche trasversali.
  7. Nuove opportunità per i giovani: questi avranno la possibilità di svolgere percorsi di apprendistato
  8. Potenziamento delle funzioni di Formez PA e SNA: Le funzioni del Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle PA – Formez e la Scuola nazionale dell’amministrazione (SNA) sono potenziati per supportare le Amministrazioni.
  9. Nuovo concorso per 500 assunzioni nella Pubblica Amministrazione: Entro 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto Brunetta per il reclutamento è indetto un concorso pubblico per assumere 500 unità di personale non dirigenziale a tempo determinato.

Decreto Reclutamento, 24mila assunzioni nella Pa: i profili richiesti


PNRR: assunzioni per la transizione digitale

Le altre due misure relative all’organizzazione per l’attuazione del PNRR riguardano 335 assunzioni per la transizione digitale con 268 esperti per il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio e 67 risorse per l’Agenzia per l’Italia digitale, da assumere a tempo determinato fino al 31 dicembre 2026.

La seconda misura riguarda il concorso per l’assunzione di 16.826 unità presso il Ministero della Giustizia, con 16.500 addetti all’Ufficio per il processo, nel periodo 2021-2024, da assumere in due scaglioni e 326 addetti all’Ufficio per il processo da assumere per assicurare la veloce definizione dei processi pendenti al 31 dicembre 2019.


Decreto Reclutamento, 24mila assunzioni nella Pa: ecco dove