Lavoro, stage ed opportunità

Concorsi pubblici 2021: arrivano nuove assunzioni nei ministeri

concorsi-pubblici-2021
Concorsi pubblici 2021: previste nuove assunzioni per i prossimi anni e mesi nei vari ministeri. Ecco le prime informazioni utili.

Concorsi pubblici 2021: per i prossimi anni e mesi, grazie al Recovery Plan, è previsto un grande concorso per nuove assunzioni nel settore della Giustizia, insieme all’inserimento di nuove unità valide per gli altri ministeri.

La proposta arriva dopo la firma del Decreto Reclutamento da parte del ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta, e prevede assunzioni a tempo determinato fino al 2026, con la possibilità che le figure professionali lavoreranno per lo Stato Italiano, e che poi possano essere presi in considerazione per i successivi concorsi.

Ministero della Giustizia: 16.500 unità

Nel periodo tra il 2021 e 2024, il Ministero della Giustizia sarà autorizzato ad assumere 16.500 unità da impiegare come addetti all’ufficio del processo. Il reclutamento è suddiviso in due parti: una prima parte con un contratto sempre a tempo determinato con durata di due anni e nove mesi, mentre l’altra parte prevede un contratto solo per due anni.

Oltre agli impiegati negli uffici, saranno inserite 5.410 unità di personale amministrativo non dirigenziale e 326 addetti alla giustizia amministrativa.

Non sono ancora note le procedure di selezione, ma, come previsto dallo stesso Brunetta, saranno veloci e non come qualsiasi concorso tradizionale, con possibilità di reclutamento solo 100 giorni dopo la prima prova.

Assunzioni nei vari Ministeri:  500 esperti

La data del 3 giugno 2021 ha condotto i vari ministri ad avere un ampliamento di esperti in diversi settori. Il Presidente Draghi ha deciso di fissa una “Quota 500”, che permetterà una selezione rapida, tramite concorso pubblico, di nuove unità per ampliare la propria task force.

Ancora non è nota la suddivisione di questi posti, ma dovrebbero essere riservati a tecnici, economisti e ingegneri per il ministero del Tesoro, dell’Innovazione e delle Infrastrutture.

Concorsi pubblici 2021: posti richiesti nelle Regioni

Anche le Regioni vogliono sfruttare l’opportunità di ampliare il proprio organico. A tal proposito, per il Sud sono già 2.800 le unità da assumere: il concorso è già in atto, ma ancora i numeri non sono sufficienti. Al presidente Draghi sono stati chiesti altri 1.000 posti, un numero non approvato attualmente.


Decreto Reclutamento, 24mila assunzioni nella Pa: i profili richiesti