Scuola

Maturità 2021, Bianchi: “Questo modello per il futuro? Valuteremo”

Patrizio Bianchi
Il Ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, torna a parlare di Maturità e rassicura che "non sarà un esame a caso".

Anche quest’anno l’esame di maturità non sarà lo stesso. Rispetto al difficile anno 2020, i ragazzi sono più pronti alla situazione di incertezza che stiamo vivendo e anche le istituzioni sembrano organizzarsi di conseguenza. Sicuramente però non è mancata la polemica circa il fatto che anche quest’anno si opterà per un solo esame orale, al fine di evitare pericolosi assembramenti e spostamento di docenti.

Le parole del Ministro Bianchi

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a proposito ha fatto alcune importanti dichiarazioni alla trasmissione Agorà: “Abbiamo predisposto tutto per un esame di maturità che sia tale: quest’anno abbiamo introdotto il fatto che da marzo i Consigli di istituto hanno predisposto un elaborato. Non è un esame a caso ma un esame che parte da uno scritto pensato, ragionato, discusso”.

Importante diventa dunque stabilire un test che non vanifichi la l’importanza della preparazione, e in questo si punterà al fine di valutare l’elaborato: “È importante sapere scrivere – continua Bianchi –, altrimenti non si sa parlare“.

Al ministro è stato anche chiesto se questo modello d’esame, di certo inusuale, possa sopravvivere anche in futuro

“Guardiamo – ha risposto il Ministro –, vediamo come va, sto avendo riscontri positivi, è giusto avere tempo per articolare un pensiero complesso, ci ragioniamo. Questa è la maturità che prepara al futuro“.

Rimani aggiornato