Catania

Catania, balli e assembramenti malgrado i divieti: folla dispersa dalla Polizia

Catania non si libera degli assembramenti malgrado le ordinanze comunale. Dopo l'intervento delle forze dell'ordine, decine di giovani si sono dati alla fuga.

Doppia infrazione per decine di persone, sorprese dalla Polizia municipale in via Gemellaro intorno alle 22:30, al di fuori dell’orario di coprifuoco. Oltre alla violazione del coprifuoco nazionale, i giovani si trovavano in una delle vie su cui vige, da venerdì 7 maggio, il divieto di stazionamento.

Le forze dell’ordine sono quindi intervenute per sciogliere l’assembramento. Sul posto decine di giovani, alcuni intenti anche a ballare, senza rispettare la distanza interpersonale e in alcuni casi senza indossare la mascherina.

All’arrivo delle pattuglie, tutti si sono dati a una precipitosa fuga per evitare l’identificazione, che avrebbe portato a una multa di 400 euro. Ristabilito l’ordine, la via è stata presidiata per un’altra ora al fine di prevenire la nuova formazione di assembramenti.

Il divieto di stazionamento in diverse aree del centro storico, compresa via Gemmellaro, è in vigore dalle 18.00 alle 05.00 del giorno seguente. Inoltre, tutti i locali che vendono alcolici dovranno chiudere entro le 20, così come disposto dal sindaco Salvo Pogliese tramite ordinanza comunale.

Rimani aggiornato