Attualità

Sicilia, donna in coma per trauma cranico: interrogato il compagno

La donna al momento si ritrova in prognosi riservata, con ferita al capo, alle braccia e al torace. I militari indagano sull'accaduto.

Una donna di 40 anni, originaria di Pavia ma residente da diversi anni a Caccamo, in provincia di Palermo, è ricoverata nell’area critica del pronto soccorso dell’ospedale Civico di Palermo. I militari stanno ricostruendo l’accaduto, si ipotizza che la donna possa essere stata vittima di pestaggio.

All’arrivo in pronto soccorso la donna era già in condizioni molto gravi ed è stata stabilizzata dai medici. Adesso è in coma in prognosi riservata. Oltre a ferite al capo, alle braccia e al torace, ha riportato una grave emorragia cerebrale, dovuta ai violenti colpi che avrebbe ricevuto.

Dall’ospedale, il responsabile del pronto soccorso Massimo Geraci ha subito avvisato le forze dell’ordine per le ferite riportate dalla paziente. Immediate le indagini della procura di Termini Imerese e della compagnia di carabinieri locale, che hanno interrogato il compagno della vittima. Al momento i militari stanno cercando di ricostruire l’accaduto. Il compagno avrebbe detto che la donna sarebbe caduta a terra per due volte, ma i lividi sul volto non sarebbero compatibili con una caduta.

Rimani aggiornato