Attualità

Spostamenti tra regioni arancioni o rosse: basterà l’autocertificazione

spostamenti tra regioni
Dal 26 aprile sarà nuovamente possibile spostarsi tra regioni. In attesa del pass sarà sufficiente dichiarare di avere effettuato il vaccino, di avere effettuato il tampone o di essere guariti dal Covid.

Con il nuovo decreto in vigore dal 26 aprile tornerà la possibilità di spostarsi tra Regioni, anche in zona arancione o rossa. 

Il decreto in vigore dal prossimo lunedì, però, non contiene le regole relative al tanto atteso “pass”, le cui modalità di sviluppo e di utilizzo non sono state ancora definite.

Spostamenti con autocertificazione

A partire da lunedì 26 aprile ci si potrà, quindi, muovere liberamente tra regioni gialle. Gli spostamenti tra regioni rosse o arancioni, invece, dovranno essere motivati da ragioni di lavoro, salute e urgenza oppure dichiarare attraverso un modulo di essersi sottoposti al vaccino, oppure di aver effettuato un tampone nelle 48 ore precedenti, oppure di essere guariti dal Covid-19.

La questione turismo

Attraverso questo modulo sarà possibile spostarsi anche per turismo. Quindi, le persone che hanno già ricevuto la doppia dose di vaccino o un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti o la certificazione di essere guarite dal Covid-19 potranno muoversi per turismo in un’altra regione ed, inoltre, con questi documenti si potrà anche assistere ad eventi e spettacoli.

Quando arriverà il pass?

Il pass, che sarà quasi certamente digitale, dovrebbe arrivare tra giugno e luglio. I tre requisiti, cioè la vaccinazione, il tampone negativo o guarigione potrebbero essere abbinati a un codice a barre presente all’interno di un’app per smartphone da esibire per accedere ad eventi o per viaggiare.


Scarica il modello di autocertfiicazione

 

 

Rimani aggiornato