Tecnologia e Social

Google Maps, stop ai percorsi veloci: mostrerà quelli eco-friendly

Google Maps introduce i percorsi ecologici, e non solo: ecco le novità.

Tra le molteplici novità introdotte da Google Maps, spicca una in particolare che merita maggior attenzione.

Secondo quanto emerso dai dati e dalle informazioni del National Renewable Energy Lab del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e riportato da Il Corriere della Sera, Google Maps starebbe mettendo a punto uno schema di percorsi eco-friendly.

A quale scopo? Ovviamente la tutela del nostro pianeta. Si tratta di un’iniziativa ambientale che avrà un forte impatto a livello globale.
Verranno introdotti, infatti, un numero vasto di itinerari pre-impostati, mirati alla massima riduzione del consumo di carburante e di tutti quei fattori, quali, ad esempio, la pendenza della strada e la congestione del traffico, considerati nocivi per la salute del nostro pianeta.

Le differenze saranno minime se non impercettibili. Google, infatti, rivelerà la versione ecologia del percorso solo quando il tempo stimato all’arrivo sarà più o meno lo stesso di un percorso meno “green” e dunque più dannoso per il clima. Inoltre, nel caso in cui il percorso sostenibile dovesse richiedere più tempo, Google permetterà a tutti i suoi utenti di poter cambiare percorso, offrendo la possibilità di optare per il percorso che si preferisce seguire.

Statistiche e avvisi

I percorsi eco-friendly saranno caratterizzati dalla presenza di un’icona verde a forma di foglia e, soprattutto, dalla presenza di statistiche che hanno l’obiettivo di indirizzare verso l’opzione più ecologica.

Oltre alle statistiche, saranno presenti anche gli avvisi.

Gli alerts, infatti, saranno più che necessari poiché aiuteranno gli automobilisti a capire quando e se, si troveranno a passare in zone a bassa emissione. Si potrà sapere inoltre se il veicolo è autorizzato ad attraversala e, in caso contrario, verrà indicato un percorso alternativo o proposto un diverso mezzo di trasporto.
Gli alert saranno disponibili da giugno in Germania, nei Paesi Bassi, in Francia, in Spagna e nel Regno Unito e successivamente in altri Paesi.

Le alternative eco-friendly

I percorsi “green” saranno disponibili anche per bici e mezzi pubblici.
L’azienda, infatti, attraverso un apprendimento automatico, stabilisce quale sia il mezzo più usato dall’utente e, in base a ciò, proporrà i percorsi più ecologici.

La data prevista

Quando arriverà tutto ciò? Non bisognerà aspettare molto.
Le rotte eco-friendly, infatti, verranno lanciate negli Stati Uniti su Android e iOS entro la fine dell’anno e successivamente verranno rese disponibili nel resto del mondo.