Lavoro, stage ed opportunità

Concorso Guardia di Finanza 2021: info su date e prove

concorso guardia di finanza
Online il bando di concorso Guardia di Finanza per 66 Allievi ufficiali in scadenza l'8 aprile, ecco quali requisiti avere e come partecipare

Concorso Guardia di Finanza: c’è un bando in scadenza l’8 aprile, per 66 aspiranti allievi ufficiali del ruolo normale, comparti aeronavale e ordinario all’Accademia della Guardia di Finanza per l’anno accademico 2021/2022. Il 9 marzo 2021 è stato pubblicato il bando sulla Gazzetta Ufficiale: 58 posti per il comparto ordinario e 8 per il comparto aeronavale.

Come partecipare al concorso

I requisiti previsti dal bando per il concorso Guardia di Finanza sono:

  • il limite d’età tra il 17esimo e il 22esimo anno
  • diploma di maturità. Si può quindi partecipare al bando, se si consegue il diploma   nell’anno scolastico 2020/2021. Il concorso è, infatti, aperto a tutti coloro nati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1999 e il 1° gennaio 2004.
  • Avere un indirizzo di posta elettronica certificata (Pec).

Le prove da sostenere ai fini dell’ammissione:

Ai fini dell’ammissione al Concorso Guardia di Finanza, le prove da sostenere si articoleranno in:

  • una prova scritta di preselezione che prevede un questionario da 100 domande a risposta multipla. Ma non verrà pubblicata alcuna banca dati;
  • prova scritta della durata di quattro ore, che prevede lo sviluppo di un tema di cultura generale unico per tutti i candidati. In questo caso, si assegna un punteggio (da zero a trenta trentesimi) per i candidati che partecipano alla prova;
  • prove di efficienza fisica. Nello specifico, i candidati si misureranno con corsa piana 1000 m e piegamenti sulle braccia (per il comparto ordinario) o nuoto 25 metri stile libero (per il comparto aeronavale). Tutti i candidati ammessi, inoltre, dovranno avere un certificato in corso di validità di idoneità all’attività sportiva agonistica;
  • accertamento dell’idoneità psico-fisica frutto dei seguenti esami e visite: medica generale; esame delle urine ed ematochimici, visita cardiologica e neurologica;
  • accertamento dell’idoneità attitudinale che nasce per verificare se il candidato ha il profilo attitudinale richiesto e sia idoneo. Questa sezione prevede, infatti,  uno o più test attitudinali per valutare le capacità di ragionamento, uno o più test di personalità e un colloquio attitudinale;
  • prove orali che prevedono un esame di educazione civica e storia, un esame di matematica e di geografia e anche la conoscenza della lingua inglese.

I vincitori, infine, saranno ammessi ai rispettivi corsi di formazione della durata di 5 anni, in qualità di Allievi ufficiali del ruolo normale a Bergamo e a Roma.