Film Telefilm Serie televisive

Sicilia, oltre 3 milioni per film, serie tv e documentari: al via bando

Cinema
Foto di repertorio.
Messo a disposizione dalla Regione Siciliana il bando che prevede lo stanziamento di più di 3 milioni a supporto della realizzazione di film, documentari e serie tv in Sicilia. Particolare attenzione sarà rivolta alle produzioni che coinvolgono giovani professionisti del settore.

Ammontano a 3 milioni e 400 mila euro i fondi destinati a cofinanziare la realizzazione di film, serie tv e documentari in Sicilia.

In particolare, secondo quanto riportato dall’avviso pubblicato dalla Regione, sono previsti 2,5 milioni per la realizzazione di lungometraggi e serie TV, 850 mila euro per documentari e serie TV a carattere documentaristico e 50 mila euro per i cortometraggi.

Sono ammesse a finanziamento, oltre alle produzioni che devono partire, anche le opere le cui riprese sono iniziate dopo il 7 luglio 2020 e che non si sono ancora concluse a causa delle limitazioni dovute all’emergenza sanitaria. Tra i costi ammissibili a cofinanziamento, anche le spese sanitarie anti-COVID per l’adeguamento dei set al “Protocollo condiviso per la tutela dei lavoratori del settore cine-audiovisivo”.

L’obiettivo del bando è quello di supportare e incentivare le produzioni audiovisive originali e di qualità, fare promozione cine-turistica del territorio siciliano, incrementare l’indotto sul tessuto economico regionale e valorizzare le professioni giovanili.

Contributi per le produzioni cinematografiche: le novità

A differenza degli anni passati, l’importo massimo concesso a titolo di contributo è di 250 mila euro ed è, inoltre, previsto un punteggio minimo per accedere alle agevolazioni.

In particolare, saranno privilegiate le produzioni che coinvolgono giovani con età inferiore ai 35 anni.

Come candidarsi

Il bando è consultabile sul sito web dell’Assessorato regionale Turismo, sport e spettacolo, oltre che sul sito della Sicilia Film Commission, ente da cui è gestito.

L’istanza va presentata entro 15 aprile 2021 e deve avvenire esclusivamente attraverso l’invio delle candidature all’indirizzo di posta elettronica certificata.

Rimani aggiornato