Lavoro, stage ed opportunità

Agenzia Entrate, presto nuovi concorsi per diplomati e laureati: i dettagli

agenzia entrate
L'Agenzia Entrate pubblicherà nei prossimi mesi diversi bandi di concorso volti all'assunzione di oltre tremila figure. Ecco quali sono le posizioni aperte e i requisiti per partecipare.

L’Agenzia Entrate nei prossimi due anni bandirà diversi concorsi con lo scopo di procedere alla copertura di oltre 4 mila posti di lavoro. Le assunzioni si rivolgeranno sia a figure dirigenziali che a personale non dirigenziale e saranno riservate sia a laureati che a diplomati, con la finalità di permettere il regolare turn over.

Una parte degli inserimenti in organico sono stati già espletati tramite procedure concorsuali già concluse, ma restano ancora molte le posizioni disponibili e che verranno coperte nel corso del prossimo biennio. Nello specifico, nei prossimi mesi, si procederà all’assunzione di 3133 figure tra funzionari e assistenti. Ecco cosa c’è da sapere in merito a posizioni, requisiti e modalità di partecipazione.

I bandi in uscita

Tra il 2021 e il 2022 l’Agenzia Entrate pubblicherà i seguenti bandi di concorso per la copertura di queste figure:

  • concorsi per 1.839 Assistenti Agenzia Entrate;
  • concorso per 1.243 Funzionari Agenzia Entrate, che sarà bandito nel 2021;
  • concorsi per 50 unità di personale di Area III, fascia retributiva F1, per le attività antifrode di selezione, analisi e controllo dei fenomeni illeciti.

Requisiti di partecipazione

Per ciascuno dei bandi di concorso Agenzia Entrate in programma, verosimilmente, i candidati ricercati dovranno rispecchiare differenti requisiti in base alla figura professionale che si intende ricoprire.

Generalmente, le figure che possono candidarsi per ruoli di tipo dirigenziale sono le seguenti:

  • dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, con laurea; almeno 5 anni di servizio o, se in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione, almeno 3 anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del dottorato di ricerca o del diploma di laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni statali reclutati a seguito di corso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a 4 anni;
  • soggetti in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche che non rientrano tra le amministrazioni pubbliche, con diploma di laurea; almeno 2 anni di servizio in funzioni dirigenziali;
  • cittadini italiani, in possesso di diploma di laurea, laurea specialistica o laurea magistrale; servizio continuativo per almeno 4 anni presso enti od organismi internazionali, in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea.

Per quanto riguarda i profili non dirigenziali, la selezione sarà rivolta, con molta probabilità, a:

  • laureati, soprattutto in discipline economiche ma anche in altre materie, con eventuale iscrizione all’Albo professionale dove necessario;
  • candidati con diploma.

I requisiti dovrebbero essere i seguenti:

  • età non inferiore a 18 anni;
  • godimento dei diritti politici;
  • cittadinanza italiana;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici, destituiti o dispensati ovvero licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero dichiarati decaduti da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

Modalità di partecipazione

Chiunque desideri candidarsi per una delle posizioni presso l’Agenzia Entrate, dovrà attendere la pubblicazione ufficiale dei bandi di concorso, prevista, verosimilmente, per i prossimi mesi del 2021. La pubblicazione avverrà sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate in forma telematica online. Sul sito web dell’Agenzia Entrate, nella sezione bandi di concorso, sarà  reso disponibile un link di accesso alla procedura di compilazione della domanda. Una volta effettuata la registrazione online e ottenuti username e password, si potrà procedere all’invio della domanda di partecipazione.

Concorsi Sicilia 2021: Asp, Università e Regione assumono