Attualità

Spostamenti tra regioni: prorogato il divieto dal Cdm

spostamenti tra regioni
Spostamenti tra regioni, arriva un'ulteriore proroga al divieto. La decisione è stata presa nell'ultimo Cdm presieduto dal premier uscente Giuseppe Conte.

Gli spostamenti tra regioni rimarranno ancora congelati per altri 10 giorni. La scadenza, prevista per il 15 febbraio, è stata prorogata fino al 25 dall’ultimo Cdm, presieduto dal premier uscente Giuseppe Conte.

Il nuovo decreto legge, quindi, conferma il divieto di spostamento tra regioni, anche gialle, a meno di ragioni di lavoro, salute o necessità. All’inizio si era parlato di un blocco degli spostamenti fino al 5 marzo, per uniformare la scadenza dell’ultimo DPCM con il vincolo agli spostamenti interni solo alla propria regione. Alla fine, tuttavia, la scelta è stata di lasciare l’ultima parola al governo in formazione da Mario Draghi, così da poter prendere una decisione prima della scadenza dell’ultimo DPCM, fissata, appunto, per il 5 marzo.

Dal 16 al 25 febbraio – recita il testo del decreto legge – sull’intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

 Sicilia in zona gialla: adesso è ufficiale