Altro

Cosa posso fare oggi, 23 dicembre: regole e divieti

autocertificazione natale 2020
Cosa posso fare oggi, 23 dicembre? Se lo chiedono, in queste ore, migliaia di italiani. Ecco le regole momentaneamente in vigore per l'ultimo giorno di "zona gialla".

Meno di dodici ore e l’Italia entra in zona rossa. Molti in queste ultime ore prima dell’inizio delle restrizioni agli spostamenti sono stati assaliti da domande come: “Cosa posso fare oggi, 23 dicembre?” e “Quali sono di preciso i divieti in vigore da domani?”. Il governo ha già risposto per tempo a queste domande, ma per chi avesse ancora dubbi ecco una pratica guida.

Cosa posso fare oggi: ultime ore per gli acquisti

Ancora oggi, negozi e centri commerciali rimarranno aperti in tutte le regioni. Si tratta del rush finale per ultimare gli acquisti, dopodiché i negozi chiuderanno almeno fino al 27. La riapertura è prevista nei giorni feriali (28, 29 e 30 dicembre e 4 gennaio), ma allora, nel caso si volessero acquistare dei regali di Natale, sarà già tardi.

Inoltre, sono le ultime ore per sedersi al ristorante o per fare un aperitivo al bar. In questo caso, vige ancora il divieto di servire ai tavoli dopo le 18, mentre dalle 18 alle 22 rimane consentito solo l’asporto e la consegna a domicilio senza vincoli d’orario. Ristoranti e bar, così come le altre attività commerciali assimilabili a queste, rimarranno chiuse per tutta la durata del corrente DPCM, vale a dire dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Infine, sono le ultime ore per spostarsi in un altro comune senza vincoli di autocertificazione o “comprovate necessità”. A partire da domani, infatti, entra in vigore il divieto di spostamento all’interno del proprio comune nei giorni in zona rossa e all’esterno del proprio comune nei giorni in zona arancione.

Le regole in vigore da domani

A partire da domani, stop agli spostamenti non comprovati da reali necessità, sia all’interno del proprio comune che all’esterno. Sono consentiti gli spostamenti tra comuni di popolazione inferiore ai 5 mila abitanti all’interno della stessa provincia, ma senza potersi recare nel capoluogo. Inoltre, nei giorni in zona rossa è consentita la visita a parenti o amici per un massimo di una volta al giorno e in una fascia oraria compresa tra le 5 del mattino e le 22 di sera. Ci si potrà spostare al massimo due alla volte, ma minori di 14 anni e conviventi con disabilità o non autosufficienti sono esclusi dal conteggio.

Infine, per gli spostamenti resta necessaria l’autocertificazione. Il Ministero dell’Interno ha già predisposto un modello scaricabile in formato PDF.


Spostamenti, bar e shopping: cosa si può fare nell’ultimo giorno in giallo