News

Coronavirus Sicilia, + 1083 casi: ospedali vicini alla saturazione

Reparto terapia intensiva coronavirus
Foto di repertorio.
Si registrano nuovi contagi e decessi in Sicilia. La Regione potrebbe ben presto raggiungere la soglia di saturazione.

In Sicilia diminuisce il totale di positivi ma si riduce anche il numero di tamponi processati. L’ultimo bollettino, reso pubblico nel corso della giornata di ieri (8 novembre), registra  di fatto 1083 nuovi casi ( a fronte dei 1363 casi di sabato).  I tamponi effettuati, tuttavia, sarebbero 6.894,  molti meno di quelli del giorno precedente (8.431). Sono state registrate, inoltre, 13 nuove vittime: emerge, dunque, uno scarto notevole rispetto ai 35 decessi registrati giorno 7 novembre.

Cresce di 8 unità il numero di persone ricoverate in terapia intensiva che ieri ammontava a 177.

I dati per provincia:

  • Palermo: 152;
  • Catania 239;
  • Ragusa 198;
  • Messina 200;
  • Trapani 5;
  • Siracusa 175;
  • Caltanissetta 92;
  • Agrigento nessuno caso in più;
  • Enna 22.

L’ultimo bollettino avrebbe, dunque, trasformato Catania in provincia maggiormente colpita da Covid-19. 

Ospedali al limite

Secondo le ultime indiscrezioni, gli ospedali siciliani non avrebbero ancora superato la soglia di saturazione. I dati, tuttavia, non delineano un quadro rassicurante.

Con il suo 87, 06%, la Regione, di fatto, sarebbe prossima alla saturazione della capacità aggiuntiva.

 

Rimani aggiornato