Cronaca

Catania, rovina arredo urbano e aggredisce poliziotto: arrestato

Un uomo è stato arrestato dagli agenti delle Volanti della Polizia per aver danneggiato l'arredo urbano di una nota piazza catanese e per aver importunato alcuni passanti.

Nel corso della giornata di ieri si è svolta un’operazione di Polizia nel centro di Catania. Alcuni agenti delle Volanti hanno arrestato un cittadino nigeriano, classe 1985, senza fissa dimora per i reati di resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.

Nel corso della serata, è infatti giunta una segnalazione sulla linea di emergenza 112 NUE: si riferiva di un uomo molesto che in Piazza Iolanda stava danneggiando l’arredo urbano, infastidendo i passanti. Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno individuato un cittadino straniero che stava sdraiato su una panchina, che è stato indicato dall’uomo che aveva effettuato la segnalazione alla Polizia.

L’uomo era privo di documenti di identità, ed è quindi stato accompagnato in Questura dove è stato accertato che era titolare di un vecchio permesso di soggiorno, scaduto nel 2014. A tal proposito, l’uomo è stato trattenuto, in attesa di accertamenti sulla sua posizione sul Territorio Nazionale. Tuttavia, durante la vigilanza, l’uomo è andato in escandescenza perché non accettava la sua permanenza presso gli uffici di polizia, scagliandosi fisicamente contro gli agenti. Per riuscire a bloccare l’uomo, sono dovuti intervenire più poliziotti, uno dei quali è stato colpito con dei calci che gli hanno provocato contusioni giudicate guaribili in giorni 3.

Per tale ragione l’uomo è stato arrestato e su disposizione del PM di turno che ha convalidato l’arresto, è stato immediatamente liberato. Tuttavia, essendo privo di permesso di soggiorno, il nigeriano è stato comunque trattenuto in Questura, a disposizione dell’Ufficio Immigrazione.

Inoltre, nel corso della notte si è svolto un altro intervento da parte degli agenti delle Volanti, i quali hanno denunciato per il reato di tentato furto aggravato un 41enne che aveva cercato di sfondare a calci la vetrina di un negozio di Corso delle Province. La segnalazione è partita da una residente della zona che, svegliatasi per il rumore provocato dal malfattore, ha allertato la Polizia. Le pattuglie, intervenute tempestivamente, hanno bloccato l’individuo che stava tentando di allontanarsi a piedi, per poi fuggire con la sua autovettura parcheggiata nei pressi.