News

Indennità per ristoratori e aziende, Conte: “Aiuti da metà novembre”

giuseppe conte
In seguito alla conferenza stampa di domenica 25 ottobre, nuovi indennizzi sono stati resi noti dal Premier Giuseppe Conte.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durante la conferenza stampa, ha cercato di rassicurare chi verrà penalizzato a seguito del nuovo DPCM, mettendo sin da subito in chiaro i benefici e gli indennizzi.

Ha dichiarato, infatti,  che le cifre saranno più corpose e che verranno versate direttamente sui conti correnti già da metà novembre, con un sistema già utilizzato in precedenza, ovvero tramite bonifico da parte dell’agenzia delle entrate. Si parla di cifre di circa 1,2 miliardi di euro destinati ai ristoratori e alle aziende che saranno penalizzate.

Altri 1.6 miliardi saranno destinati alla proroga del cig Covid, attesa nel decreto di novembre. Ma nelle ultime ore, si sta pensando di accorpare il tutto in un unico decreto con cifre che supererebbero i 4 miliardi di euro. Inoltre, Conte, durante la conferenza stampa ha promesso di contattare le associazioni per rassicurarle in seguito ad una loro protesta davanti a Palazzo Chigi.

Il provvedimento con i nuovi indennizzi, sarà pubblicato in Gazzetta martedì. L’obiettivo, spiega Conte, è quello di far arrivare gli indennizzi il più presto possibile e dichiara anche che saranno superiori alla volta scorsa e interesseranno 300-350mila aziende.

Inoltre, in conferenza stampa, Conte ha dichiarato che verrà cancellata anche la seconda rata Imu prevista per il 16 dicembre e che verrà offerta una nuova indennità mensile per i lavoratori stagionali in ambito turistico, sportivo e teatrale.