Catania

Coronavirus a Catania: al completo i posti in rianimazione al San Marco

Ospedale San Marco di Catania
Il Coronavirus torna a far paura nel catanese, con una improvvisa impennata nel numero delle positività. Al San Marco finiti i posti in rianimazione.

Il Coronavirus torna a fare paura, soprattutto al Sud e in Sicilia. Come si può notare dagli ultimi dati del Ministero della Salute, anche le nuove positività nella provincia etnea hanno subito una improvvisa impennata (ben 51 casi in più rispetto alla giornata precedente). Da un paio di giorni, infatti, uno degli ospedali del catanese si trova impossibilitato a ricoverare altri pazienti in rianimazione.

Come riportato ieri da La Sicilia, al San Marco è stato occupato l’ultimo posto in rianimazione. Come conseguenza, è stata data via libera ai ricoveri in rianimazione da effettuarsi, d’ora in poi, al presidio “G. Rodolico”, sito in via Santa Sofia.

Al Policlinico di Catania, dunque, spetterà l’arduo compito di fronteggiare l’epidemia da Coronavirus in prima linea con la rianimazione. Un momento davvero difficile, per il presidio ospedaliero, che da ieri, dopo la chiusura della sala parto, ha sospeso anche le visite e i ricoveri non urgenti, per tutelare la salute dei pazienti più a rischio e del personale dell’ospedale.

Il direttore generale del Policlinico, il dott. Antonio Lazzara, sempre a La Sicilia, ha tuttavia sottolineato: “Abbiamo tutte e due le rianimazioni impegnate per il Covid, ma abbiamo anche tutto il personale idoneo per gestire qualsiasi tipo di emergenza. Se dovessero arrivare ulteriori pazienti da ricoverare poi in terapia intensiva, “allora procederemo a stabilizzarlo per trasferirlo in sicurezza in un altro ospedale, secondo quanto previsto dal decreto assessoriale”.